Caricamento in corso...
01 giugno 2017

Playoff Serie A: Venezia doma Avellino sul filo di lana e va sul 2-2

print-icon
ave

Al Pala Del Mauro la Reyer passa 73-75 contro la Scandone grazie a un primo tempo nettamente superiore. Gli irpini si rifanno sotto con i soliti Ragland e Logan, ma la reazione è tardiva e un canestro di Filloy regala il successo agli ospiti. Sabato al Taliercio Gara-5

Grande guizzo di Venezia che, nella gara-4 della semifinale playoff, vince 73-75 ad Avellino e pareggia la serie sul 2-2. La Reyer parte forte e piano piano allunga il vantaggio sugli irpini grazie allo strapotere fisico dei suoi lunghi, chiudendo il primo tempo sul 30-40. Dopo l'intervallo viene fuori l'orgoglio dei padroni di casa, ma il canestro finale di Filloy pone fine alle speranze della formazione di coach Sacripanti. 

Primo quarto

De Raffaele si presenta con la novità di Stone al posto di Tonut nei cinque di partenza. La Reyer fa subito sentire i centimetri al ferro e si porta sul 2-6 parziale, subito raggiunto e rimontato però dalle prime prodezze di giornata di Ragland. La velocità dei padroni di casa è difficile da arginare per i veneti, ma ci pensano Bramos e Filloy a riequilibrare il punteggio. Una tripla dell’argentino e un canestro di Tonut fissano poi il punteggio sul 17-22 alla fine del primo quarto.

Secondo quarto

La superiorità della Reyer si evidenzia ancora di più negli ultimi 10’ di primo tempo, almeno in termini di punti. La Scandone infatti ci mette molto del suo, sbagliando i primi quattro tiri e riuscendo a mettere a referto appena 2 punti con Logan nella prima metà di secondo quarto. Si risveglia Fesenko, ma non basta a frenare l’allungo di Venezia che si porta sul 27-40 prima che una tripla di Leunen alleggerisca il parziale.

Terzo quarto

Dopo l’intervallo lo scenario del match si ribalta: i tre punti di Bramos illudono Venezia che sarà un finale in discesa ma non hanno considerato l’orgoglio di Ragland che, grazie all’aiuto di Logan, riporta i biancoverdi sul -3. Gli uomini di De Raffaele reagiscono e piazzano cinque punti a referto che garantiscono un parziale di 40-48. Dall’altra parte però la maglia verde speranza è quella di Logan che carica i suoi, infila la tripla e ricuce lo strappo dagli avversari. L’intensità cala nei secondi finali e Venezia ne approfitta con la prima tripla di giornata di Haynes che fissa il parziale sul 52-56 dopo i due tiri liberi di Ragland.

Quarto finale

L'ultimo quarto di gara è un altalena di emozioni. Il lay-up di Thomas ristabilisce la parità, poi l'americano si ripete con una tripla annullata dal canestro e tiro libero di Peric. Il passo verso la vittoria di Venezia lo firmano McGee e Bramos che realizzano un break decisivo ma non definitivo, perché Avellino ha ancora la forza di reagire e rimettersi in corsa. La rimonta sembra quasi impossibile, ma Leunen prima e Fesenko poi, in un'azione di pura fisicità, regalano il 73-73 alla Scandone. A quel punto la scena se la prende Filloy che va al ferro e regala la giocata della serata che vale il 73-75 finale a favore della Reyer e il 2-2 nel parziale della serie.

 

EUROPEI FEMMINILI 2017, TUTTI I VIDEO

Tutti i siti Sky