Caricamento in corso...
02 luglio 2016

Rigori fatali. Passa la Germania, Italia fuori

print-icon
fes

La Germania festeggia la vittoria ai rigori sull'Italia (Getty)

La Nazionale di Conte gioca alla pari contro i campioni del mondo, finisce 1-1 (Ozil e Bonucci su rigore) dopo 120'. I tedeschi vincono dopo dieci rigori. Per gli Azzurri sbagliano Zaza, Pellé, Bonucci e Darmian

GERMANIA-ITALIA 1-1 (7-6 dcr)
65' Ozil (G), 77' rig. Bonucci (I)

La cronaca del match

Comunque fosse finita, anche se Bonucci non avesse trasformato il rigore che ha mandato gli Azzurri ai supplementari (e successivamente ai rigori) avremmo applaudito la squadra di Conte, perché la Nazionale italiana ha giocato ad armi pari con i campioni del mondo, inaridendone il gioco per lunghi tratti, rendendo sterile il palleggio della squadra di Loew e costringendo la Germania a un primo tempo di frustrazione, senza nessun tiro in porta per 41' e con l'occasione migliore capitata sul destro di Sturaro (provvidenziale deviazione di Boateng). Tutto come previsto alla vigilia, squadra confermata in blocco, lo juventino in campo al posto di De Rossi con Parolo dirottato nel ruolo di regista. La Germania ha perso subito Khedira ma ha trovato nella voglia di Schweinsteiger un ottimo stimolo per imprimere velocità ed efficacia al suo gioco.

L'atteggiamento degli Azzurri è stato quello avuto contro la Spagna: propositivo. Attacco alto per impedire il gioco dal basso dei tedeschi, linee compatte e gestione del possesso una volta riconquistata la palla. La Germania ha faticato a trovare linee di passaggio libere e ha sofferto l'aggressività dell'Italia. Nella ripresa i tedeschi hanno alzato il ritmo, mentre la Nazionale ha accusato un po' di timore, ha abbassato il blocco e ha subito lo svantaggio: gol di Ozil dopo una buonissima combinazione Gomez-Kroos.

Dopo qualche minuto di smarrimento l'Italia ha ricominciato a proporre gioco, ha alzato la linea difensiva, si è schierata con un 3-4-3 e ha trovato il fallo di mano di Boateng (su colpo di testa di Chiellini) che ha regalato agli Azzurri il rigore trasformato poi da Bonucci per l'1-1. Un tiro di De Sciglio avrebbe potuto incredibilmente ribaltare il risultato prima della fine dei 90'.

Nei supplementari l'ha fatta da padrone fondamentalmente la paura di perdere. Conte ha dato spazio a Darmian per un esausto Florenzi e Insigne ha preso il posto di uno stanchissimo Eder. Anche la Germania ha accusato la stanchezza di una gara faticosissima, combattutissima che ha richiesto il massimo sforzo per tutti gli uomini scesi in campo. L'epilogo per quanto cinico non poteva essere altro che dato dai rigori: per i tedeschi sbagliano Mueller, Ozil, Schweinsteiger mentre gli errori di Zaza, Pellé, Bonucci e Darmian condannano gli Azzurri. Germania in semifinale, Italia fuori a testa alta. 

Tutti i siti Sky