Caricamento in corso...
08 luglio 2016

Parigi, tafferugli post gara. Un morto a Belfort

print-icon
taf

Champs Elysées, incidenti post partita Francia-Germania (Getty)

Durante i festeggiamenti per la vittoria della nazionale francese sulla Germania, sugli Champs Elysées ci sono stati incidenti. E a Belfort, Francia nord-orientale, è morto un sessantenne colpito da un tavolino durante una rissa

Un uomo di una sessantina d'anni è morto a Belfort, in Francia, durante una rissa dopo il match Francia-Germania. Lo riferisce la tv francese BFM-TV.

I tafferugli sono scoppiati ieri sera al termine del match Francia-Germania nei pressi della fan zone di Belfort, nella regione Borgogna-Franche-Comtè. La vittima, che al momento dei fatti era seduta al tavolino di un bar sulla place d'Armes, è stata colpita in faccia da un tavolo col piede in ghisa. L'uomo è morto questa mattina, nell'ospedale in cui era stato ricoverato, intorno alle 5:30.  "E' una sfortunata vittima collaterale", ha dichiarato un responsabile della polizia locale citato da BFM-TV. Ieri nella fan zone del centro storico di Belfort erano presenti in più di cinquemila. La rissa, le cui cause sono al momento ignote, è scoppiata poco dopo il fischio finale del match allo stadio Velodrome di Marsiglia, alle 23,15. Un'indagine è in corso per capire le cause dell'accaduto. Le immagini della videosorveglianza del bar in cui era seduta la vittima e della piazza circostante sono attualmente allo studio degli inquirenti francesi.

 

 

Incidenti anche a Parigi - Nella notte i festeggiamenti dei tifosi francesi sugli Champs Elysées a Parigi erano iniziati in modo pacifico, ma intorno all'1 del mattino sono scoppiati tafferugli tra un gruppo di giovani e dei poliziotti in assetto anti sommossa. Secondo quanto riferisce il quotidiano Le Parisien sul suo sito web, i giovani hanno scagliato bottiglie di vetro e qualche petardo contro gli agenti, che hanno risposto con diversi lanci di lacrimogeni. L'atmosfera si è riscaldata, con alcuni ragazzi che hanno iniziato a urlare "siamo a casa nostra" contro i poliziotti cercando di cacciarli. Le forze dell'ordine hanno rapidamente schierato delle camionette per impedire l'accesso delle auto agli Champs Elysées, e cominciato a risalire la celebre avenue per sgomberare i facinorosi. Insulti e fischi hanno accompagnato la loro avanzata, insieme a una voce che da un megafono ha urlato "libertà per gli ultras".

Tutti i siti Sky