Caricamento in corso...
14 agosto 2016

Supercoppa al Bayern, parte bene Ancelotti

print-icon
sup

Il Bayern Monaco di Ancelotti batte il B. Dortmund e si aggiudica la Supercoppa di Germania (foto Getty)

La squadra di Monaco si aggiudica il primo trofeo di Germania battendo 2-0 il Borussia Dortmund al Signal Iduna Park. L'allenatore italiano fa già dimenticare Guardiola che non era mai riuscito a conquistare questo titolo

Buona la 'prima' per Carlo Ancelotti che batte il Borussia Dortmund e anche l'ombra del predecessore Pep Guardiola: nei tre anni alla guida del Bayern Monaco non era mai riuscito a portare a casa la Supercoppa di Germania (due sconfitte proprio contro i nerogialli e uno col Wolsburg) a inizio stagione. Nell'ennesima finale tra le due squadre che hanno fatto la storia del calcio tedesco negli ultimi 7 anni, i bavaresi vincono 2-0 grazie ai gol di Vidal e Muller, al termine di una partita vibrante e spumeggiante, cosa rara ad inizio stagione. La rivalità storica tra i club ha senza dubbio messo pepe al match, ma certo anche la tanta qualità in campo è stato un ingrediente determinante per non annoiare gli oltre 80mila spettatori del WestfallenStadion. E a rendere ancora più elettrica l'atmosfera anche il ritorno a casa del figliol prodigo Mario Gotze. Percorso inverso invece quello di Mats Hummels, oggi colonna nella retroguardia di Carletto Ancelotti. Il Bayern ha giocato con giudizio e con la giusta determinazione, infatti al 13' del secondo tempo è riuscito a concretizzare al meglio l'unica incertezza del portiere renano Burki, che prima para su Vidal ma nulla può sulla sfortunata ribattuta che capita proprio sui piedi del cileno, veloce a insaccare.


Il Bayern soffre, poi domina - Meglio i gialloneri a inizio partita, prima con Kurzawa e poi con Aubameyang che sguscia in mezzo ma il suo tiro viene neutralizzato da Neuer. Intorno alla mezzora Ribery, ancora alla ricerca della migliore condizione dopo gli ultimi mesi difficili, la combina grossa, smanacciando Passlack ma se la cava solo con il giallo. Ancora Dembelè e Ramos provano a bucare la difesa bavarese ma il portiere campione del mondo è sempre lì. Sono gli ultimi sussulti dei padroni di casa che piano piano lasciano campo agli ospiti che si fanno sotto con Vidal (38') e Lewandowski (43'). La ripresa sembra ripetere il canovaccio visto nei primi 45', con Neuer che risponde presente a Passlack (5') e Dembele (7'). Dopo il gol di Vidal la partita cambia: la squadra di Tuchel (che mette dentro Schurrle) si butta avanti, ma i bavaresi (che nel frattempo cambiano l'infortunato Vidal con Kimmich) sono sempre pronti a ripartire. Così al 34' arriva il gol del ko, con il redivivo Muller che approfitta del 'ponte' di Hummels sugli sviluppi di un corner per blindare la coppa e regalare il primo trofeo made in Germany a Carlo Ancelotti, dopo quelli vinti in Italia, Francia e Spagna.

GIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Tutti i siti Sky