Argentina, Sampaoli nuovo ct: chiamerà Icardi

L'allenatore del Siviglia ha confermato in conferenza stampa che lascerà il club spagnolo non appena la federcalcio argentina e la società andalusa avranno firmato i documenti per la rescissione del contratto. "Non vado in un'altra squadra ma nella mia nazionale, occasione da non rifiutare". Spazio per Maurito nell'amichevole del 9 giugno contro il Brasile

Un'occasione che non poteva rifiutare, anche se dovrà lasciare il Siviglia, squadra a cui è legatissimo. Jorge Sampaoli è il nuovo ct dell'Argentina e prende il posto di Edgardo Bauza esonerato lo scorso Aprile. La Seleccion Albiceleste occupa il quinto posto del girone sudamericano valido per le qualificazioni al Mondiale 2018 e con ancora quattro partite da giocare rischia di restare fuori dalla competizione che si disputerà in Russia. "Da quando ero giovane il mio sogno era quello di allenare la nazionale del mio Paese e la federazione mi offre un contratto", ha spiegato in conferenza stampa.

Sampaoli, che non ha ancora ufficialmente firmato il contratto ha spiegato che delle vicende burocratiche se ne occuperanno il Siviglia e la federcalcio argentina: "Lascio questo club non per un altro ma solo per la mia nazionale, è un'offerta che non posso rifiutare. Questa situazione andava affrontata ora e non prima perché avevamo ancora tante partite da giocare, adesso si può parlare perché noi (il Siviglia ndr) abbiamo raggiunto i nostri obiettivi".

Già in serata arriveranno le prime convocazioni del nuovo ct. Verranno chiamati Mauro Icardi e Leandro Paredes per l'amichevole contro il Brasile del 9 giugno a Melbourne. E' molto probabile che non verranno convocati Dybala e Higuain che giocheranno la finale di Champions il 3 giugno a Cardiff.

Copyright © 2013 Sky Italia - P.IVA 04619241005