Caricamento in corso...
07 agosto 2016

United, è subito Ibra: vince il Community Shield

print-icon
gol

Zlatan Ibrahimovic decisivo nel 2-1 con cui il Manchester United ha battuto il Leicester (Foto Getty)

Successo per 2-1 dei Red Devils contro il Leicester di Ranieri, con la rete decisiva dello svedese ex Psg nella ripresa. Per José Mourinho è il primo "titulo" con la squadra di Manchester

LEICESTER CITY-MANCHESTER UNITED 1-2
35' Lingard (M), 53' Vardy (L), 83' Ibrahimovic (M)

Comincia da Wembley e dal Community Shield la nuova stagione del calcio inglese, con il Manchester United che si aggiudica il primo trofeo battendo il Leicester 2-1. In una partita non proprio spettacolare, i campioni d'Inghilterra di Claudio Ranieri, strabiliante sorpesa dello scorso campionato, non sono riusciti a frenare l'evidente voglia di riemergere del rinnovato United affidato a Josè Mourinho. Alla fine la firma decisiva ce l'ha messa Zlatan Ibrahimovic, uno dei grandi colpi estivi dei Red Devils.

Nel complesso la squadra di Manchester è apparsa più compatta e più organizzata (4-2-3-1). Gestisce, palleggia ma si affaccia solo timidamente dalla parti del portiere Schmeichel. Il Leicester (4-4-2), invece, osserva e prova a colpire per due volte in pochi secondi con Okazaki: prima un tiro al giro che sfiora il palo alla destra di De Gea, poi, sul corner successivo, il più piccolo (di statura) del match colpisce di testa e manda il pallone sulla traversa. Ma è proprio nel momentgo in cui il Leicester prende coraggio che lo United trova il gol. Lo fa al 32' con una grande azione di Jesse Leingard, 30 metri palla al piede fino al piattone che supera Schmeichel. L'azione mette in evidenza una certa fragilità della difesa dei Foxes. Morgan su tutti, lanciatosi in un tackle al limite dell'assurdo.

La partita non è un granché, vale la pena ribadirlo, nemmeno nella ripresa. Quello che non manca sono gli errori: da quello di Morgan nel primo tempo a quello di Fellaini nel secondo. E' proprio da un retropassaggio imbarazzante del belga che nasce l'involontario assist per Jamie Vardy, che salta in modo perfetto De Gea e realizza l'1-1 al 65'. Poi la rete di Ibra, su colpo di testa allo scadere, che mette subito la firma di Zlatan sulla stagione del Man U e consegna il primo "titulo" della sua nuova avventura a Mou. E ora che c'è anche Pogba a disposizione, è più che legittimo sognare.

Tutti i siti Sky