Caricamento in corso...
11 agosto 2016

Leicester: "Ripeterci? Più facile ET a Piccadilly"

print-icon
ran

Claudio Ranieri, a due giorni dall'esordio in Premier League, scherza sulla possibilità di rivincere il campionato. "Molto più difficile dell'anno scorso. Le rivali sono più forti e non possono più commettere gli stessi errori"

E' più probabile che E.T. atterri a Picadilly Circus piuttosto che il Leicester si confermi campione d'Inghilterra: non è il pronostico di un allibratore inglese, ma la convinzione - tra il serio e il faceto - di Claudio Ranieri, a due giorni dall'esordio in Premier League. Sabato all'ora di pranzo le Foxes inaugurano la nuova stagione inglese, facendo visita all'Hull City. Il secondo impegno stagionale, dopo la sconfitta nella Community Shield, per la squadra di Ranieri, chiamata alla conferma dopo lo splendido exploit dell'anno scorso. Un'impresa eroica destinata, secondo il tecnico italiano, a non essere bissata, nonostante il Leicester conservi ambizioni di alta classifica: l'obiettivo stagionale del manager italiano è una comoda salvezza con vista sui quartieri nobili della classifica.


"E' più facile che ET atterri a Picadilly Circus (che non il Leicester rivinca il campionato, ndr) - le parole di Ranieri -. Lavoro per la salvezza e per continuare a costruire la squadra, tutto il resto che otterremo sarà fantastico. E' normale che non possiamo vincere nuovamente il campionato, i bookmakers ci dovrebbero quotare 6000 a uno. E' assolutamente impossibile, molto più difficile dell'anno scorso. Le rivali sono più forti e non possono più commettere gli stessi errori. Hanno sprecato una stagione e ci può stare. Ma che sia capitato a tutte le big nello stesso anno, è una rarità che succede una volta nella vita".

Fresco di rinnovo di contratto fino al 2020, Ranieri ammette che la sua squadra è ancora lontana dalla migliore condizione fisica ("Siamo al 60%, saremo al meglio nel giro di cinque o sei partite"), eppure si dice soddisfatto dell'impegno profuso dai suoi giocatori durante il ritiro estivo. Quello stesso spirito che l'anno scorso ha consentito alle Foxes un miracolo sportivo senza precedenti. "Non solo io ma tutto il mondo è curioso di vedere cosa succederà al Leicester, dove finiremo quest'anno. I grandi club sono pronti a lottare per il titolo, noi siamo pronti a difenderlo. Ma sappiamo che c'è un divario difficile e che lo scorso anno abbiamo fatto qualcosa di incredibile".

Per la prima al KC Stadium Ranieri potrà contare su tutti gli effettivi, compresi il centravanti Jamie Vardy e Riyad Mahrez, tentato dalle profferte dell'Arsenal. "Riyad resterà con noi. Gli dico sempre che non solo noi come squadra, ma anche lui deve migliorare e conoscere il suo valore in Champions League, che è un calcio completamente differente. E' importante che resti concentrato", l'ammonimento del tecnico italiano. 

 

La favola Leicester

Tutti i siti Sky