Caricamento in corso...
10 settembre 2016

Ecco i duellanti: c'è Mou-Pep. Conte, nuovo derby

print-icon
der

In Premier si gioca l'attesissimo derby di Manchester: è l'ora della sfida tra lo Special One e Guardiola. In vetta con United e City c'è il Chelsea: dopo aver battuto Mazzarri, l'ex-Ct incontra lo Swansea di Guidolin. Leicester ad Anfield

di Vanni Spinella

Eccoli, finalmente, i duellanti. Mou e Pep, uno contro l’altro anche in Premier. Non siamo ancora ai livelli degli epici 18 giorni raccontati da Paolo Condò in cui si affrontarono per ben quattro volte, ma il primo derby di Manchester (sabato, ore 13.30, Sky Sport 3 HD) con le panchine occupate dai due allenatori più famosi del mondo è comunque storia. Arriva alla quarta giornata, vale già un mini-allungo in classifica con il Chelsea di Conte che sarà poi chiamato a rispondere sul campo dello Swansea di Guidolin, nuovo “derby” italiano.

Progetti diversi, stesso obiettivo - Dell’antica rivalità tra Mourinho e Guardiola sappiamo già tutto; Ibrahimovic non farà altro che rendere il duello ancora più frizzante, visto che si candida con lo Special One per la poltrona di nemico numero uno di Pep, da lui ribattezzato “il filosofo”. Alla base due filosofie opposte: Mou ha scelto la piazza che voleva tornare a vincere subito e ha scelto gli uomini che glielo potessero garantire, dal vecchio ma sempre decisivo Zlatan al fenomenale Pogba; Guardiola ha chiesto di poter costruire, guardando al futuro (non  a caso i suoi acquisti si chiamano Gabriel Jesus, Sanè o Stones), anche se la qualità della rosa gli impone di puntare a tutto già in questa stagione. Il campo ne è lo specchio: Ibra accentratore del gioco da una parte, con la palla che gli arriva saltando i preamboli nei momenti di difficoltà; il palleggio dei fantasisti guardioliani dall’altra. Tra i big salterà il derby Aguero (7 gol ai Red Devils in Premier), fermato dalla prova tv per la gomitata a Reid.

Colpo Slimani - Ranieri va ad Anfield (sabato, ore 18.30, Sky Sport 3 HD), dove nella scorsa trionfale stagione maturò una delle tre sconfitte in campionato delle Foxes. Curiosità attorno a Islam Slimani, appena pagato dal Leicester 35 milioni di euro: con lo Sporting ha collezionato 48 gol in 82 partite, insieme a Vardy promette di non far dormire sereni i difensori della Premier. Entrambi amano buttarsi su ogni pallone: vietato concedersi distrazioni per la banda Klopp.

Ancora un derby - Chi ha bisogno di ingranare è sicuramente il Watford di Mazzarri, fermo a un punto dopo 3 giornate: la trasferta a Londra, contro il West Ham di Zaza, è un buon test. Per gli altri due italiani, Guidolin e Conte, sarà derby. L’ex Ct della Nazionale è a punteggio pieno ed è uscito dal mercato con un David Luiz in più che sulla carta gli potrebbe anche consentire di esportare la difesa a 3 anche a Londra. Per Guidolin, reduce da due ko (il secondo contro Ranieri), è tempo di iniziare a raccogliere punti: la Premier non aspetta nessuno.

Tutti i siti Sky