Caricamento in corso...
08 settembre 2016

Ranieri: "Se rivinco, altri dovrebbero spararsi"

print-icon
ran

Claudio Ranieri, manager del Leicester campione d'Inghilterra in carica (foto Getty)

Alla ripresa della Premier League dopo la sosta per le nazionali, il manager italiano lancia un messaggio ai più celebrati colleghi del campionato inglese. Il Leicester è pronto a difendere il titolo dopo una partenza difficile

"Sarebbe una favola meravigliosa se vincessimo di nuovo noi la Premier League. Ma se dovesse accadere, gli altri allenatori dovrebbero spararsi". Scherza ma non troppo Claudio Ranieri, lanciando un messaggio ai colleghi che stanno monopolizzando l'attenzione del campionato inglese (Mourinho, Guardiola, Conte), quando fa il "chek-up" al suo Leicester dopo un avvio di stagione complicato (4 punti in 3 partite) e due settimane di sosta.

Alle porte un doppio impegno esterno, sabato a Liverpool e mercoledì in Champions League a Bruges. Ranieri valuta le due settimane trascorse e si dice soddisfatto che tutti i giocatori siano rientrati dagli impegni con le nazionali "senza infortuni e con un'ottima attitudine all'allenamento". "Siamo pronti a giocare 7 partite in 22 giorni", ha precisato. "Il Liverpool è un'ottima squadra, una delle favorite per vincere la Premier League. E' la prima partita che giocherà in casa, ci sara' un'atmosfera fantastica, ma siamo i campioni e andiamo ad Anfield Road per cercare di vincere".

Il manager del Leicester vuole un incremento di personalità. "Tutti ci vogliono battere, ma dobbiamo scendere in campo senza pressioni particolari. Sono altri che devono vincere il titolo, noi dobbiamo provare a difenderlo. C'è una bella differenza".

Tutti i siti Sky