Caricamento in corso...
10 settembre 2016

Manchester, il derby è del City. Leicester ko

print-icon
de_

De Bruyne esulta dopo il gol segnato al Manchester United (foto getty)

Guardiola batte Mourinho 2-1 nella sfida tra City e United. De Bruyne sblocca il match al 15', colpisce un palo e contribuisce al raddoppio di Iheanacho al 36'. Ibra riapre la partita al 42', ma i Citizens resistono e volano in testa alla Premier. Il Liverpool strapazza Ranieri 4-1. Vincono Arsenal e Tottenham, prima gioia per Mazzarri

La vittoria del City sullo United per 2-1 all'Old Trafford è soprattutto la storia di due vendette consumate fredde. De Bruyne contro Mourinho e Ibrahimovic contro Guardiola. Il belga, confinato in panchina dallo Special One ai tempi del Chelsea, è protagonista in entrambi i gol del City: nel primo appone la sua firma personale al 15’, nel secondo ci mette lo zampino colpendo il palo al 36’ prima della ribattuta vincente di Iheanacho. Anche Zlatan si toglie un sassolino dalla scarpa contro Guardiola, allenatore con cui non ha mai nascosto di avere avuto più di qualche scontro al Barcellona: lo svedese riapre il match al 42’ sfruttando un errore di Bravo. De Bruyne potrebbe chiudere il match nel secondo tempo, ma colpisce il palo interno. Il City vince comunque il derby di Manchester e vola in testa alla Premier a punteggio pieno dopo quattro giornate.

Un tempo a testa - Le due squadre si dividono un tempo a testa (lezione di calcio del City nei primi 40’, riscossa d’orgoglio dello United nella ripresa), ma alla fine vince la squadra che ha provato maggiormente a creare manovre di gioco fluide. Gli uomini di Guardiola si muovono come un unico elemento, perfettamente coordinati. I Red Devils di Mourinho sono davvero indemoniati, ma non riescono a trasformare la rabbia in azioni ragionate. È la storia del calcio: il gioco di squadra opposto alla bravura dei singoli. È la storia del duello leggendario tra Guardiola e Mourinho (concluso con una stretta di mano). È la storia del derby di Manchester che ancora una volta ha mostrato il meglio che il calcio inglese possa offrire. Ha vinto il City 2-1 (complice la delusione di giocatori chiave come Pogba e Rooney), ma il vero vincitore è stato lo spettacolo del calcio.

Ranieri ko contro il Liverpool - E' crollato, invece, il Leicester campione in carica, travolto per 4-1 nell'Anfield Road dal Liverpool. Firmino ha aperto al 13' la festa dei 'Reds', che hanno raddoppiato con Manè al 31'. Dopo il gol di Vardy al 38', solo Liverpool: nella ripresa Lallana all'56' e ancora Firmino hanno arrotondato il risultato. Il Leicester resta a 4 punti e viene raggiunto proprio dalla squadra di Juergen Kloop.

Le altre - L'Arsenal soffre ma vince a Emirates: 2-1 al Southampton con gol nel recupero su rigore di Cazorla. Continuerà a dar fastidio alle due di Manchester e al Chelsea, il Totteham di Pochettino che ha liquidato 4-0 in trasferta lo Stoke grazie a una doppietta di Heung-Min Son e alle singole di Alli e Kane. Importante vittoria del Watford di Mazzarri in uno dei tanti derby di Londra: espugnato il campo del West Ham al termine di una partita entusiasmante e ricca di gol: 4-2 il risultato finale per il Watford che era andato sotto di due gol. Preziosa la vittoria del Crystal Palace al Riverside Stadium per 2-1. Rallenta la favola Hull City che però ottiene un buon pari a Turf Moor con il Burnley: rete del pareggio delle Tigers firmato da Snodgrass al 90'. Prima vittoria in campionato per il Bournemouth: 1-0 al WBA a firma di Callum Wilson.

Tutti i siti Sky