Caricamento in corso...
24 settembre 2016

Arsenal, tre schiaffi a Conte. Mou abbatte Ranieri

print-icon
con

Sconfitta pesante per Antonio Conte: il suo Chelsea viene demolito 3-0 dall'Arsenal (Getty)

Chelsea travolto dall'Arsenal, mentre dopo due sconfitte consecutive i Red Devils ripartono: basta un tempo per piegare il Leicester. Il Liverpool stravince contro l'Hull, bene City (3-1 allo Swansea di Guidolin) e Tottenham

All'Emirates Stadium nella sesta giornata di Premier League comanda l'Arsenal, che con tre gol mette al tappeto il Chelsea di Conte. Pessimo l'avvio dei Blues sotto di due gol dopo nemmeno un quarto d'ora (11' Sanchez, 14' Walcott), punteggio poi arrotondato a fine primo tempo da Ozil (40').

Rinascita United - Nella settimana dell'accusa agli Einstein del calcio che l’hanno criticato, il Manchester United di José Mourinho riparte. E lo fa travolgendo per 4-1 il Leicester del vecchio nemico Claudio Ranieri. Dopo due sconfitte consecutive in campionato (1-2 contro il City e 3-1 dal Watford di Mazzarri) i Red Devils salgono momentaneamente a 12 punti in classifica. Per le Foxes grossi problemi soprattutto in difesa sulle azioni da calcio da fermo. E' da lì che sono arrivati tre dei quattro gol dei padroni di casa.

Lo Special One lascia in panchina Fellaini e Rooney. Davanti il trio Lingard, Mata, Rasford a supporto di Zlatan Ibrahimovic. I campioni in carica d'Inghilterra senza Schmeichel, schierano in porta Zieler. Davanti la coppia formata da Vardy e Slimani. Dopo un buon inizio per il Leicester, il Manchester United decide di premere sull’acceleratore. E, sugli sviluppi di un corner, Smalling sblocca la partita al 22'. Gli attacchi dei Red Devils sono insistenti: al 37' Mata raddoppia. Nel finale di primo tempo vanno in gol anche Rashford e Pogba (al suo primo gol della seconda avventura a Manchester).

Claudio Ranieri prova a scuotere la sua squadra sostituendo i due uomini più rappresentativi della vittoria del titolo dello scorso anno: Mahrez e Vardy. Oltre a King, entra Gray. In campo il Leicester ci prova davvero con maggiore continuità. E proprio il 20enne ex Birmingham a segnare un grandissimo gol all’incrocio al 60'. Il risultato, però, non cambia più. Per Ranieri è la seconda sconfitta consecutiva in trasferta per 4-1.

City a punteggio pieno, manita Liverpool. Tottenham ok - Il Manchester City passa 3-1 in casa del Swansea e resta al comando della classifica a punteggio pieno dopo sei giornate. La squadra di Guardiola si impone grazie alla doppietta di Aguero a segno al 9' e al 65' e alla rete di Sterling al  77'. Gol del momentaneo 1-1 per gli uomini di Guidolin firmato da  Llorente al 13'. In classifica i 'citizens' guidano con 18 punti, 4 in più del Tottenham secondo. 

All'Anfield Road il Liverpool travolge per 5-1 l'Hull City e si porta in terza posizione. Pratica archiviata già nel primo tempo con tre reti, anche perché gli ospiti giocano un'ora in dieci per l'espulsione di Elmohamady: segnano Lallana al 17', Milner alla mezz'ora su rigore, Mané al 36'. Nella ripresa Mayler accorcia le distanze ma Coutinho e di nuovo Milner su rigore arrotondano ancora il punteggio.

In seconda posizione a quota 14 c'è il Tottenham, che ha battuto di misura il Middlesbrough. Nel primo tempo una doppietta di Heung-Min Son mette la partita in discesa per gli Spurs, poi nella ripresa il Middlesbrough accorcia le distanze con Gibson, ma non basta, finisce 2-1.

Gli altri risultati - Bournemouth-Everton 1-0, Stoke City-West Bromwich, Sunderland-Crystal Palace 2-3.

Crystal Palace

Tutti i siti Sky