Caricamento in corso...
01 ottobre 2016

Italians, bisogna rialzarsi. Per gli Spurs c'è Pep

print-icon
con

Dopo i 4 ko della scorsa giornata gli allenatori italiani devono riscattarsi. Per Guidolin il compito più difficile, contro il Liverpool. Conte sfida l'Hull City, domenica il big-match: Tottenham-Manchester City

di Vanni Spinella

Reduci dal poker “a rovescio” (4 sconfitte su 4) dello scorso turno, sono soprattutto gli “italians” sotto i riflettori della settima di campionato in Premier. Dopo l’indigestione di gol subiti (12 in 4 tra Chelsea, Leicester, Swansea e Watford) è ora di risollevare la testa.

Da Pep ai Reds - Il primo a provarci sarà Guidolin (sabato, ore 13.30, diretta su Sky Sport 3 HD): anche questa settimana il calendario riserva al suo Swansea la gara più impegnativa e così, dopo aver affrontato Guardiola, se la vedrà con Klopp e un Liverpool lanciatissimo: tre vittorie di fila per i Reds, condite da 11 gol che confermano il gran momento di forma. Se la scorsa settimana Guidolin ha salvato la panchina con una bella prova di carattere al cospetto del super-City che gli rifilato 3 sberle, questa volta bisognerà mostrare lo stesso atteggiamento uscendo però dal campo con qualche punto in tasca, vitale per muovere una classifica che inizia a spaventare (Swansea quart’ultimo con 4 punti).

Conte, ecco le Tigri - Poi sarà la volta di Conte e Mazzarri. Per il Chelsea, l’Hull City può rappresentare l’avversario ideale per rimettersi in carreggiata (sabato, ore 16, diretta su Sky Sport 3 HD): dimenticato l’inizio di stagione da favola, i Tigers ultimamente incassano goleade con estrema facilità (9 gol presi nelle ultime due giornate). Il Chelsea non sta meglio (anche i Blues vengono da due sconfitte di fila), ma i valori sulla carta promettono la gara della riscossa per gli uomini di Conte. Contemporaneamente, il Watford di Mazzarri ospita il Bournemouth. Entrambe con 7 punti in classifica, ma la voce gol fatti (10 a 4) ci aiuta a capire come siano stati raccolti: due vittorie per 1-0 e un pareggio (1-1) per le Cherries, mentre Mazzarri, quando vince, riesce anche a divertire.

Prima contro seconda - Domenica in campo anche l’ultimo dei nostri: il Leicester a due facce, incerto in campionato e risoluto in Champions, deve decidere quale maschera indossare. Contro il Southampton (domenica, ore 15.15, diretta su Sky Sport 3 HD) Ranieri gioca in casa e per il Leicester è un bene: il cammino delle Foxes nelle ultime giornate è un ottovolante (vinta-persa-vinta-persa), con i picchi in alto al King Power Stadium e le cadute (o meglio, tracolli) in trasferta. Sempre domenica giocano le due anime di Manchester: la metà rossa capeggiata da Mourinho accoglie lo Stoke City ultimo in classifica (domenica, ore 13, diretta su Sky Sport 3 HD), quella azzurra di Guardiola fa visita al Tottenham per il big-match di giornata, prima contro seconda con 4 punti di distacco (domenica, ore 15.15, diretta su Sky Sport 1 HD). Contro l’indecifrabile Burnley (reduce dalla vittoria su Mazzarri), Arsene Wenger festeggia 20 anni di Arsenal con l’obiettivo di sfruttare al meglio lo scontro diretto in testa.

Tutti i siti Sky