Caricamento in corso...
17 maggio 2017

Romero ferma Gabbiadini: Southampton-Manchester United finisce 0-0

print-icon

Le speranze di vittoria dei Saints, nettamente la squadra più convincente in campo, vengano annullate dal portiere dello United: un rigore parato e almeno tre salvataggi decisivi per l'ex Sampdoria. Timido Gabbiadini dopo il rigore sbagliato, rinunciataria la squadra di Mourinho: 0-0 al St.Mary's

Southampton-Manchester United 0-0

Romero ipnotizza Gabbiadini

Inizia subito forte il Southampton, già al 5’ la gara entra nel vivo: Bailly, in area, stoppa incidentalmente il pallone con la mano, regalando di fatto il rigore ai padroni di casa alla prima azione pericolosa. Dagli undici metri, però, Manolo Gabbiadini (a secco dal 4 marzo in Premier League) non riesce a superare Romero, che risponde bene e mette in angolo. Avvio di gara shock per lo United, che prova a rifarsi dopo appena tre minuti, proprio con lo stesso difensore francese: all’8’ sempre Bailly prova di potenza un incursione centrale, ma il suo tiro è ben respinto da Foster. Dopo 10 minuti di ritmi molto alti, la gara subisce una netta flessione: le due squadre, d’altronde, si giocano ben poco. Il Manchester United, concentrato sulla finale di Europa League di settimana prossima contro l’Ajax, ha già assicurato il suo sesto posto finale; nessuna chance di qualificazione europea, invece, per i Saints, lontani ben 15 punti dall’Everton settimo. Soprattutto per questi motivi l’intensità, dopo un inizio di gara incandescente, scema drasticamente dal 15’ in poi: tanti gli errori di impostazione da parte di entrambe le squadre, con solo qualche timido affondo offensivo tentato dalla squadra di casa. Lo 0-0 con cui si arriva al 45’ è dunque figlio di una evidente rinuncia al gioco.

Lo United c'è, ma non basta

Nel secondo tempo è sempre la squadra di Puel ad avere in mano il pallino del gioco, con lo United - come d’altronde fatto lungo tutti i primi 45’ - bravo a rinculare e a difendere il risultato, senza sprecare troppe energie. I Saints, sgombri mentalmente, ci provano però concretamente a sbloccare la gara: al 52’ l’ottima punizione di Tadic viene respinta con i pugni da Romero; il portiere dei Red Devils si ripete poi appena tre minuti dopo, quando riesce a ribattere con grande classe il tiro del suo quasi-omonimo Romeu. Un appannato Gabbiadini viene sostituito e la squadra di casa continua a premere: al 59’ ci prova da lontano Ward-Prowse, ma ancora una volta Romero è attentissimo: almeno quattro le parate decisive dell’ex Sampdoria. Al 67’ si sveglia la squadra di Mourinho, quasi mai pericolosa dalle parti di Foster lungo tutta la durata della gara: Mata, dopo un buon appoggio centrale di Rooney, spreca tutto a porta quasi sguarnita. La sua è una scintilla che, però, sveglia lo United: l’azione più pericolosa della gara dei Devils arriva infatti al 72’, quando Martial colpisce il palo con un bel tiro a giro. Prendono campo gli ospiti, ma presto il ritmo torna a calare. E, di conseguenza, il Southampton a spingere: all’82’ Jay Rodriguez sfiora il gol-vittoria, ma il suo colpo diagonale finisce a lato di pochissimo. Poche emozioni nel finale, come poche erano inizialmente le motivazioni di entrambe le squadre: finisce 0-0 al St.Mary's.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky