Caricamento in corso...
21 maggio 2017

Chelsea, Conte: "I'm enjoying, ora voglio anche la FA Cup"

print-icon
Chelsea, Conte

Antonio Conte, allenatore del Chelsea (fonte Getty)

L'allenatore del Chelsea nel giorno della festa per la vittoria della Premier League: "Mi sto gustando questo momento perché la stagione è stata durissima, celebriamo questo successo senza dimenticare la finale di FA Cup. Bello battere dei record, Terry fondamentale per me. Scudetto Juve? Sono contento per tutti"

Festa grande a Stamford Bridge, con il Chelsea che viene premiato dopo la conquista della Premier League. Solo applausi per Antonio Conte, che ha già conquistato tutti alla sua prima stagione con i ‘blues’. "Come si dice in Inghilterra, i’m enjoyng – ha dichiarato l’allenatore - Mi sto gustando questo momento perché la stagione è stata durissima, sotto tutti i punti di vista. Adesso che abbiamo vinto, può sembrare un epilogo semplice ma non lo è stato. Abbiamo dovuto veramente lavorare tanto e cambiare molte cose. Ho trovato un gruppo di ragazzi eccezionali e disponibili, un club che mi ha supportato e tifosi fantastici. Ed è giusto adesso celebrare questa vittoria, non dimenticando che da domani dobbiamo pensare alla finale FA Cup, che è un traguardo importante ed il più antico trofeo al mondo. Vorremmo essere protagonisti".

"Bello arricchire le vittorie con i record"

Per Antonio Conte 30 vittorie in 38 partite in Premier League, mai nessuno come lui nella storia. "Una volta che raggiungi il traguardo, è innanzitutto importante vincere il campionato e noi l’abbiamo fatto – proseue - Se poi lo puoi vincere abbellendolo con dei record e delle vittorie è ancora meglio. Se vinci 30 partite su 38, dopo un’annata come quella dell’anno scorso che per il Chelsea non è stata buona, significa che hai fatto un grande lavoro veramente".

"Terry è stato fondamentale per me"

E quest’oggi Conte ha ricevuto il tributo di Stamford Bridge ma anche il riconoscimento da parte di John Terry, che era alla sua ultima partita al Chelsea. "John per me è stato un elemento fondamentale, mi ha aiutato tanto durante l’annata. Ha iniziato giocando titolare, poi siamo passati a tre e non ha giocato tantissimo. Ma si è comportato da capitano, è sempre stato presente e mi ha dato una grande mano fuori e dentro al campo. Significa che è prima di tutto un grande uomo, poi un grande calciatore. Perché non dimentichiamo che Terry è una leggenda".

"Juventus? Sono contento"

Nel giorno in cui il Chelsea festeggia la vittoria della Premier League, la Juventus fa lo stesso a Torino dopo la conquista dello Scudetto. Il terzo dell’era Allegri dopo i tre vinti proprio da Conte, che esulta per la sua ex squadra. "Sono contento per tutti!". Nessuna risposta, invece, sul suo futuro: "Sono contento", ribadisce Conte sorridendo.

PREMIER LEAGUE - I GOL

Tutti i siti Sky