Caricamento in corso...
29 febbraio 2016

Lazio, sorpasso mancato. All'Olimpico vince il Sassuolo 2-0

print-icon

Il primo posticipo del lunedì che chiude la 27.a giornata premia gli emiliani che sfatano il tabù Olimpico. Del primo tempo, condizionato dalla pioggia, si salva solo il rigore di Berardi che al 41’ porta il Sassuolo in vantaggio. Di Defrel la firma del giusto raddoppio. Europa più lontana per la Lazio

Lazio-Sassuolo 0-2
41’ rig. Berardi, 67’ Defrel

La cronaca
e le pagelle

Lazio bifronte: bella in Europa, bruttina in campionato. Contro il Sassuolo perde lo scontro diretto, mancando così il sorpasso. I neroverdi confermano invece il settimo posto forti di 41 punti. Per Pioli 37 punti in classifica e trend negativo che si allunga, dopo lo 0-0 contro il Frosinone.

 

Parte meglio la Lazio in un Olimpico inzuppato dove il gioco stenta a decollare per il campo in condizioni non perfette per la pioggia. Gioco a terra sconsigliato, Mauricio prova allora di testa ma non riesce ad inquadrare la porta. Bene la Lazio sulle corsie laterali, dove Milinkovic-Savic spinge, ma Acerbi – oggi alla sua centesima presenza in serie A- è bravo a contenere. Dopo mezzora, complici anche le pozzanghere, le emozioni sono davvero poche. Il Sassuolo prova a spaventare Berisha con un bel cross di Duncan che però non trova la testa di Berardi. La buona notizia è che dopo 30 minuti smette di piovere. Gli emiliani chiudono il tempo in avanti con una bella occasione di Vrsalinko che mette in mezzo: Berisha cerca di schiacciare il pallone a terra, ma scivola via. Defrel manca di poco il pallone. Al 41’ è ancora il francese protagonista, quando si procura il rigore che poi Berardi, nuovo capocannoniere del Sassuolo con sei reti, trasforma. La risposta della Lazio è sulla testa di Parolo, ma il pallone esce di qualche centimetro.

 

La Lazio torna in campo e prova subito a cercare la rimonta, ma il tiro-cross di Candreva trova i pugni di Consigli. Migliora il campo e così anche il gioco delle due squadre che costruiscono tanto, ma mancano di precisione nei metri finali.  Protagonista è ancora il portiere del Sassuolo bravo a fermare Konko. Poi arriva lo svarione di Mauricio che regala a Berardi un tu per tu con Berisha, ma l’attaccante neroverde spreca tirando sul portiere albanese. Lazio un po’ più viva grazie all’ingresso di Keita per Parolo: ed è proprio il senegalese a prendere in mano l’attacco, ma la risposta del Sassuolo è da far venire i brividi. Minuto 22 ed arriva il raddoppio: da un errore di impostazione di Bisevac, Sansone suggerisce a Defrel che di sinistro batte Berisha. Il Sassuolo potrebbe anche fare il tris con Duncan, ma Sansone in fuorigioco spegne gli animi emiliani. Pioli prova a cambiare gli uomini davanti inserendo Mauri e Djordjevic, ma il risultato non cambia. La Lazio - che esce tra i fischi del suo pubblico- fallisce così il sorpasso sui neroverdi e vede ridurre le possibilità europee della prossima stagione.

 

 

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky