Caricamento in corso...
18 marzo 2016

Crotone-Pescara, big match allo Scida. Derby playoff in Liguria

print-icon
ric

Non solo Budimir e Lapadula: allo Scida è duello tra Federico Ricci e Gianluca Caprari, 9 e 10 gol (Foto LaPresse)

L'anticipo ligure tra Entella e Spezia inaugura la 32.a giornata della Serie B, turno nel quale il Cagliari cerca la svolta a Vicenza. Anche Novara-Bari spicca in chiave promozione, occhi a Trapani e Lanciano. Domenica vietato mancare nella sfida più attesa, lunedì chiude Avellino-Ternana

di Luca Cassia

Fatale fu lo scontro diretto, per entrambe. Ricordate Cagliari-Pescara, sfida al vertice lontana un mese vinta 2-1 dai sardi? Decise un’autorete di Lapadula, bomber abituato a segnare (17 gol in questa Serie B) piuttosto che a sbagliare porta. Circostanza talmente anomala da lasciare cicatrici non solo in Abruzzo. Prendete il Pescara, fino a quel 20 febbraio in serie positiva da 9 gare con 23 punti all’attivo: se Oddo era 3° a caccia delle prime della classe, oggi si ritrova 6° a rischio playoff con la miseria di 1 punto in 5 partite. Pure i sardi, irriconoscibili tra emergenza e amnesie, lamentano 1 punto da 4 turni: Novara e Perugia hanno passeggiato al Sant’Elia in precedenza inviolato, mentre attacco e difesa solleticano le rivali. Per carità, la promozione non è nemmeno in discussione, ma il nervosismo e la storica flessione di Rastelli nei gironi di ritorno possono alimentare qualche riserva. Repliche da zittire nella 32.a giornata, turno delicato non solo per due piazze in crisi nera.

Incroci promozione - Se Oddo e Rastelli pagano dazio, l’anticipo in calendario rappresenta l’eccellenza nel 2016: 20 e 24 punti rispettivamente per Entella e Spezia, avversarie nel derby che pesa come un macigno nella corsa playoff. A Chiavari si registrano solo vittorie da 5 turni, eppure Di Carlo vanta un’imbattibilità lunga 10 partite. Scordatevi lo 0-0 dell’andata nell’antipasto tutto ligure. Detto dell’involuzione del Cagliari, i rossoblù bagnano l’esordio di Lerda a Vicenza: chiusa l’era Marino, i veneti precipitati al terzultimo posto non vincono da 2 mesi. Match amarcord per l’ex Cinelli, capitano biancorosso fino a gennaio. Chi ha scalato marcia è indubbiamente il Novara, reduce da 3 successi e balzato al 3° posto prima della sfida al Piola contro il Bari: se i pugliesi hanno contribuito ai 36 gol dell’ultimo turno (record stagionale), lontano dal San Nicola l’ultimo squillo manca da 4 mesi. Occhi su Corazza e Sansone in grande spolvero nelle ultime settimane. Trend esterno rincuorato invece dal Cesena, altra squadra in salute, ma la trasferta a Lanciano promette scintille: 5 trionfi in 7 gare dall’avvento di Maragliulo, sempre vittorioso al Biondi. Il duello tra Di Francesco e Sensi, splendide conferme U-21, offre una passerella all’Italia del futuro.



Tra playoff e playout - In chiave promozione non dimentichiamo il Brescia, fresco di goleada al Crotone e atteso dal Latina: sarà battesimo al Francioni per Gautieri, chiamato a risollevare un gruppo senza gioie da gennaio. Tra i nerazzurri squalificato Corvia, un ex come Scaglia e Olivera. La forbice playoff coinvolge 6 pretendenti in 4 punti, eppure non terminano qui le candidate agli spareggi: imbattuto da 5 partite, il Trapani dell’ex Cosmi riceve un Livorno a caccia di punti salvezza. Perso l’entusiasmo del Panucci-bis, gli amaranto latitano tra spettri playout e un digiuno senza fine. Fiducia che non manca al ritrovato Perugia, vittorioso da 3 turni e prossimo al test interno contro la Salernitana: granata senza soluzioni di continuità, lo confermano i risultati traballanti e il penultimo posto in classifica. Il braccio di ferro tra Ardemagni e Coda vale 19 gol in stagione. Spostiamoci nella bagarre salvezza a partire dal Braglia, un fattore con 30 punti conquistati da Crespo sui 35 totali: qui fa tappa il Como appena affidato a Cuoghi, originario proprio di Modena, l’ultima soluzione lombarda per mantenere una categoria sempre più precaria. Brividi anche al Piola tra Pro Vercelli e Ascoli: operazione sorpasso per Foscarini, vietati ulteriori passi falsi per Mangia.


Due i posticipi - Travolto 4-1 all’andata, a distanza di un girone il Crotone ha incrementato il proprio distacco dal Pescara: da 3 a 14 punti lo scarto a favore della capolista. Sono loro le protagoniste del big match domenicale allo Scida, vetrina colma di contenuti: da una parte la difesa della vetta, dall’altra la riscossa dopo 40 giorni da dimenticare. Aggiungiamo l’estro di Juric e Oddo, allenatori di qualità, due attacchi letali e la sfilata di giovani in rampa di lancio senza dimenticare la sfida in famiglia tra i gemelli Zampano. Un ricco menù che anticipa l’epilogo della 32.a giornata, lunedì al Partenio: di fronte Avellino e Ternana separate da 6 punti, ovvero il confine che segna ambizioni playoff e inquietudini dettate dalla zona bollente. Tesser riabbraccia gli umbri guidati per 2 stagioni, convenevoli concessi prima dei 90’.


É il turno del Associazione Sportiva Livorno Calcio per il Lega B Challenge di #SkySporTech: pronti alla sfida Pinsoglio e Schiavone!Pubblicato da Sky Sport su Venerdì 11 marzo 2016

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky