Caricamento in corso...
13 luglio 2016

Mancini: "Icardi? A me basta che faccia 20 gol"

print-icon
ica

Icardi e Mancini si allenano insieme a Palacio (foto LaPresse)

L'allenatore dell'Inter non si fa distrarre dalle voci di mercato che coinvolgono l'attaccante argentino: "Mauro si sta impegnando molto, le altre cose non riguardano me. Quello che mi interessa è che il giocatore stia lavorando bene"

"Amo il mio lavoro e voglio dare il massimo, il resto non è importante. L'unico mio malessere è per un piccolo problema al ginocchio. Ho parlato con i nuovi proprietari quando c'è stata la presentazione e se sono qui vuol dire che voglio continuare a lavorare con l’Inter". Roberto Mancini smentisce suoi presunti malumori per il mercato della nuova proprietà nel corso di una conferenza stampa nella sede del ritiro nerazzurro di Riscone di  Brunico.

Il futuro di Icardi - Mancini preferisce non commentare il caso che ha coinvolto il capitano Mauro Icardi. "Si sta impegnando molto, le altre cose non riguardano me. Quello che mi interessa è che il giocatore stia lavorando bene e che faccia 20 gol. Vedo grande impegno da parte di tutti i miei calciatori".

Il mercato nerazzurro - Mancini vede ancora la Juventus favorita per il titolo: "Si sono rinforzati, anche se hanno perso un grande giocatore come Morata. Al momento la Juve è sopra a tutte le altre squadre". L’allenatore dell’Inter parla poi degli obiettivi di mercato: "Gabriel Jesus è giovane e di grande prospettiva, se mantiene queste qualità può diventare un grande attaccante. Joao Mario è tipo Brozovic, può giocare in mezzo e anche all'esterno. Sono bravi, in Italia all'inizio hanno fatto fatica anche grandi campioni come Platini. Jovetic? È un giocatore dell'Inter, si sta allenando bene. Non credo sia in partenza, ma non so cosa possa accadere". Mancini assicura che dal mercato non serviranno troppi rinforzi: "La stagione scorsa abbiamo fatto un ottimo campionato. Inizialmente criticavate i nostri acquisti, invece  ora li cercano in tanti. Abbiamo preso ottimi giocatori e non ci manca molto". L'allenatore dell'Inter spiega le caratteristiche del neo acquisto Ever Banega: "Ama svariare ovunque, parte seconda punta e viene anche basso a prendere palla. È tatticamente anarchico, ha carattere e carisma".

Obiettivo Champions - Dopo il quarto posto della passata stagione, l'obiettivo sarà entrare in Champions League: "Un campionato come la Serie A dovrebbe qualificare 4 squadre in Champions, noi puntiamo a fare meglio dell'anno scorso, anche se è molto difficile dire adesso dove potremo  arrivare", spiega Mancini, che nega di non voler lavorare sui giovani: "Cado dalle nubi quando sento che io non vorrei i giovani. Con me all'Inter hanno debuttato più di 40 giocatori. Chi è giovane e bravo con me gioca. La squadra ha bisogno di giovani che sono importanti per il futuro, ma sono importanti anche i giocatori esperti perché aiutano i giovani".

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky