Caricamento in corso...
23 luglio 2016

Doppietta Gabbiadini. Vince la Fiorentina, Juve ko

print-icon

Il Napoli batte il Trento 4-0 in amichevole con due gol dell'attaccante azzurro. La squadra di Sousa supera 3-0 il Panetolikos. Termina 1-1 l'esordio in Australia della formazione di Allegri, che cede ai rigori.

FIORENTINA-PANETOLIKOS 3-0
Con una doppietta di Zarate nel primo tempo e un gol nella ripresa di Giuseppe Rossi, la Fiorentina ha battuto per 3-0 i greci del Panetolikos nell'ultima amichevole disputata a Moena (Trento). I viola, nei quattro test affrontati, hanno sempre vinto e domani lasceranno la località trentina per ricominciare la preparazione a Firenze martedì, quando si aggregheranno anche Badelj e Kalinic, mentre Bernardeschi arriverà dal 28 luglio.


NAPOLI-TRENTO 4-0

Il Napoli ha battuto 4-0 il Trento, nella seconda amichevole precampionato della stagione. Assente sugli spalti il presidente Aurelio De Laurentiis. In avvio non è mancata la contestazione dei tifosi del Napoli per l'ormai prossimo addio di Gonzalo Higuain, passato alla Juventus: al Brianteo, dove erano presenti circa 2.000 tifosi, è stato affisso uno striscione "Higuain infame" e non sono mancati i cori contro l’attaccante argentino, mentre qualche fischio ha “accolto” il vicepresidente Edo De Laurentiis, mentre lasciava il campo. Sarri, assente Reina, ha schierato Sepe in porta, con Maggio e Ghoulam terzini, Chiriches e Koulibaly al centro, Lopez, Valdifiori e Hamsik a centrocampo, alle spalle del trio di attaccanti Callejon, Gabbiadini ed El Kaddouri. Gli azzurri hanno mostrato una crescita di forma e, soprattutto, hanno messo in  mostra il talento di Manolo Gabbiadini, che ha segnato la doppietta con cui si è chiuso il primo tempo. Nella ripresa Sarri ha inserito Rafael, Albiol, Strinic, Hysaj, Jorginho e Grassi. Il 3-0 è arrivato con un colpo di testa di Albiol, mentre nel finale Dumitru, entrato da poco, ha siglato il 4-0.


MELBOURNE-JUVENTUS 1-1 (4-3 d.c.r.)

Comincia con una sconfitta ai rigori l'International Champions Cup della Juventus. Con il Melbourne Victory è 1-1 nella prima gara giocata in Australia, poi i padroni di casa vincono dal dischetto. Allegri rinuncia a schierare Pjanic, Benatia e Pereyra, ma i giovani in campo non sono molti. Tocca a Neto tra i pali, Lirola, Severin, Rugani e Alex Sandro in difesa, Lemina, Hernanes, Marrone, Asamoah a centrocampo, Dybala e Cerri in attacco. Primo tempo equilibrato, Rugani colpisce un palo al 30esimo e la coppia offensiva di giornata prova più volte la via della rete, mostrando un buon dialogo. Dybala, come di consueto, ci prova anche da calcio piazzato. Quasi al riposo tocca a Neto esibirsi in una parata decisiva, su colpo di testa dell'albanese Berisha. Nella ripresa via alle sostituzioni, ben otto elementi restano negli spogliatoi. Proprio uno dei nuovi entrati sblocca il risultato al minuto 58: il centrale difensivo spagnolo Blanco Moreno. Su rinvio del portiere del Melbourne, recupera palla e lo vede fuori dai pali, segnando da sessanta metri. In campo c'è tutta la Primavera di Fabio Grosso, gli australiani non ci stanno a perdere e si fanno sempre più pericolosi. All'83esimo Ingham pareggia, si va ai rigori per decretare la vincente. Per i bianconeri sbagliano Macek e Padovan. Il Melbourne, pur avendo aperto la serie dagli undici metri con un errore, si aggiudica la vittoria finale. La prossima gara del girone vedrà martedì 26 luglio la Juventus opposta al Tottenham.

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky