Caricamento in corso...
28 luglio 2016

La curva a casa Berlusconi. Sit-in ad Arcore

print-icon

VIDEO. Un folto gruppo di tifosi della Curva Sud ha messo in atto una pacifica protesta davanti alla residenza del presidente del Milan. Obiettivo cercare di saperne di più sul il futuro societario

"Ora basta". Raccolti dietro questo striscione un folto gruppo di ultrà della Curva Sud del Milan ha protestato per un'ora e mezza ad Arcore di fronte alla villa di Silvio Berlusconi contro l'incertezza sul futuro societario, legato alla trattativa per la cessione ai cinesi. “Un presidente, vogliamo un presidente”, “Una società, noi vogliamo una societa", “Via Galliani dal nostro Milan”, sono alcuni dei cori scanditi dai tifosi, una cui delegazione è stata ricevuta per una decina di minuti all'interno della residenza del presidente rossonero.

 

Il presidente Berlusconi e i suoi collaboratori hanno spiegato ai tifosi che la trattativa con il consorzio orientale va avanti e bisogna avere pazienza. Dal canto loro gli ultrà avrebbero espresso la scarsa fiducia nei confronti dei cinesi, e il desiderio di vedere il Milan ancora nelle mani di Berlusconi e senza l'amministratore delegato Adriano Galliani, contro cui da tempo conducono una dura contestazione. Fra i cartelli esposti dalla Curva, molti appunto rivolti a Galliani e altri contro i potenziali nuovi soci: "Chi sono questi cinesi?", "Basta prese in giro", "Rispettate i vostri tifosi", "Cari figli di papà, meglio spartirsi l'eredità che rifondare la società. Ingrati".
 

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky