Caricamento in corso...
20 agosto 2016

La Roma cala il poker, Udinese battuta 4-0

print-icon
rom

Inizia alla grande il campionato dei giallorossi di Spalletti, che schiacciano i friulani dopo un primo tempo senza reti. Doppietta di Perotti (due rigori), poi Dzeko e Salah

ROMA-UDINESE 4-0
65' su rig. e 75' su rig. Perotti, 82' Dzeko, 84' Salah

Il tabellino e le pagelle

La Serie A 2016-2017 si apre con il netto successo dei giallorossi di Spalletti sull'Udinese di Iachini. All'Olimpico finisce 4-0, con tutte le reti segnate nella ripresa, dopo un primo tempo avaro di emozioni e occasioni da gol.

L'Udinese affronta il debutto stagionale con l'ottimismo di chi ha vinto alla prima giornata di campionato nelle ultime due stagioni: in particolare i friulani conservano il ricordo dell'impresa di un anno fa compiuta contro la Juve, quando decise Thereau. Contro la Roma però Iachini non può schierare il suo ariete, squalificato, e si affida al tandem sudamericano composto da Duvan Zapata e De Paul, con l'argentino schierato leggermente più arretrato, ad ispirare il colombiano. In campo dal 1' anche il brasiliano Samir (reduce da un buon finale di stagione con il Verona) e Fofana. Quello di Iachini è un 3-5-1-1 che si basa molto sul lavoro sulle fasce di Widmer e Ali Adnan. 
Spalletti fa debuttare Bruno Peres nel ruolo di terzino destro e opta per l'impiego di Emerson Palmieri sul lato opposto del campo. A centrocampo Paredes affianca gli intoccabili Nainggolan e Strootman mentre il tridente d'attacco iniziale vede Dzeko terminale offensivo supportato da Salah ed El Shaarawy.

Nel primo tempo la Roma fa molto possesso palla ma senza riuscire a trovare conclusioni che possano impensierire Karnezis. La difesa di Iachini è ben schermata da Hallfredsson e Fofana, che insieme Badu riescono a contenere le iniziative dei padroni di casa. La manovra della Roma si fa più concreta nella ripresa, in cui iniziano a contarsi le occasioni da gol: la prima capita a Nainggolan, che però non riesce a inserirsi al meglio sul cross di Bruno Peres. Il primo grande brivido arriva al 9' del secondo tempo, con una conclusione nello specchio di Dzeko che esalta i riflessi di Karnezis. Poco dopo Angella, entrato per Heurteaux, salva di testa sulla riga di porta: è il segno di una Roma che ha cambiato marcia. Spalletti inserisce Perotti per El Shaarawy e i giallorossi mettono il turbo. Dzeko si procura un rigore costringendo Danilo a un intervento rischioso che Di Bello punisce indicando il dischetto. Il più fresco di tutti, Perotti, si incarica della battuta spiazzando Karnezis e sbloccando il risultato. 

La Roma continua a macinare gioco, Manolas di testa sfiora il raddoppio sugli sviluppi di un calcio di punizione calciato da Paredes. Iachini rileva De Paul e fa debuttare il venezuelano Peñaranda che dà fisicità e dinamismo all'attacco, ma un contropiede fulminante dei padroni di casa chiude la pratica: Salah lanciato a rete viene agganciato in area e il rigore è lampante. Ancora Perotti contro Karnezis: l'argentino cambia angolo e raddoppia.

Forti del vantaggio di due reti, i padroni di casa giocano con serenità e trovano il tris con Dzeko, che sfrutta uno splendido assist di Nainggolan che legge benissimo l'inserimento del bosniaco in scivolata. Due minuti dopo, all'84', anche Salah trova la gioia del gol calando il poker. Non poteva iniziare meglio il campionato per Spalletti, che conquista i primi tre punti mantenendo la porta imbattuta. Risultato severo per l'Udinese, che è apparsa solida per 45' ma poi ha subito un calo di concentrazione negli interventi dei difensori nella propria area di rigore.

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky