Caricamento in corso...
14 giugno 2017

Semifinale Lega Pro, Alessandria-Reggiana dalle 20:45

print-icon
Alessandria

L'esultanza dei calciatori dell'Alessandria (Getty)

Seconda semifinale di Lega Pro in programma questa sera allo Stadio Artemio Franchi con fischio d’inizio alle ore 20.45: a sfidarsi saranno Alessandria e Reggiana. Programma e precedenti, così arrivano le due squadre al match

RIVIVI LA CRONACA DI ALESSANDRIA-REGGIANA

90 minuti per continuare a inseguire un sogno chiamato Serie B, saranno Alessandria e Reggiana le squadre che si sfideranno nella seconda semifinale playoff in programma questa sera allo stadio Artemio Franchi di Firenze con fischio d’inizio alle ore 20.45. Due squadre che si affronteranno a viso aperto, impossibile stabilire una favorita. Dopo aver eliminato il Lecce ai calci rigori nella doppia sfida dei quarti di finale che in molti hanno definitivo come una vera e propria 'finale anticipata', la squadra di Pillon ha acquisito sicuramente nuova consapevolezza nei proprio mezzi, dopo l’incredibile finale di stagione che l’ha vista protagonista in negativo in campionato con la grande delusione per la promozione diretta sfumata via a favore della Cremonese. Reggiana che ha chiuso al quinto posto la stagione regolamentare, nettamente staccata dal Venezia che ha dominato il girone B di Lega Pro: la squadra allenata la Leonardo Menichini arriva alla gara di Firenze dopo aver eliminato ai tempi supplementari il Livorno e con la grande carica da parte del popolo granata. Un percorso che lo stesso allenataore della Reggiana ha definitivo "esaltante".

Il percorso delle due squadre

Due percorsi diversi quelli di Alessandria e Reggiana, sia per quel che riguarda la stagione regolare, sia per i playoff. La squadra di Menichini ha superato il primo turno contro la FeralpiSalò (2-2 l’incontro) grazie al miglior piazzamento in campionato rispetto agli avversari, poi il successo contro la Juve Stabia al Mapei Stadium per 2-1, dopo lo 0-0 dell’andata. Nei quarti di finale l’impresa esterna contro il Livorno, 1-2 la gara d’andata, poi l’esplosione di gioia nella gara di ritorno alla rete di Guidone nel primo tempo supplementare che ha fissato il risultato sul punteggio finale di 2-2. Alessandria invece che è entrata in scena direttamente nel secondo turno playoff: 1-1 all’andata e 3-1 al Moccagatta il risultato della doppia sfida con la Casertana, poi quella che è stata definita come una vera e propria finale anticipata contro il Lecce. 1-1 al Via del Mare (Marras l’autore del gol per i grigi), poi una combattutissima sfida di ritorno in cui non sono bastati nemmeno i tempi supplementi per decretare un vincitore. A regalare alla squadra di Pillon l’accesso alla semifinale sono stati necessari i calci di rigore: decisivo il penalty trasformato da Nicco per il 5-4 il finale a favore dell'Alessandria.

Precedenti e programma

Il precedente più importante tra i due club risale al 1975, quando Reggiana e Alessandria furono protagoniste di uno spareggio in gara secca, disputata a San Siro, valido per la permanenza in Serie B: la gara terminò per 2-1 a favore della Reggiana, decisiva la rete Sileno Passalacqua. Ad Alessandria, la Serie B manca proprio da quel giorno, un’occasione in più per provare ad avere la meglio sulla Reggiana. Dagli anni 2000 in avanti, sono state quattro le gare sempre in Lega Pro in cui le due formazioni si sono fronteggiate: tre le vittorie a favore della Reggiana (sempre per una rete a zero) ed un pareggio. E adesso la sfida secca dell’Artemio Franchi, fischio d’inizio in programma mercoledì 14 giugno alle 20.45, in palio l’accesso alla finalissima playoff che si disputerà sabato 17 giugno alle ore 18.

Reggiana, le parole di Menichini

"La squadra sta bene sia a livello fisico che morale, nonostante la lunga attesa. So che che i ragazzi daranno il 100% indipendentemente dall’avversario, sono molto fiducioso. Dobbiamo guardare solo a noi stessi e concentrarci solamente sull’avversario di turno. Vogliamo continuare a stupire, dovremo essere sereni e consapevoli della nostra forza. Loro sono favoriti, ma queste sono partite nelle quali conta soprattutto l’approccio mentale e in questo sono molto fiducioso. Noi più freschi atleticamente? Forse, ma ho visto l’Alessandria e anche loro sono tutt’altro che in difficoltà da questo punto di vista. E se è vero che la Reggiana non è da sottovalutare atleticamente, è anche vero che riesce a giocare un bel calcio, altrimenti non avremmo rimontato contro la Juve Stabia, non avremmo fatto la grande prestazione di Livorno e non avremmo fatto il grande recupero in casa sempre contro i toscani. Fino ad oggi il nostro percorso nei playoff è stato esaltante", le parole dell’allenatore della Reggiana Menichini in vista della semifinale contro l’Alessandria.

Alessandria, le parole di Pillon

Una sfida contro la Reggiana che Pillon presenta così. "A me piacerebbe vedere la squadra di Caserta o di Lecce: corta, propositiva, che pressa e riparte veloce. Se noi ripetiamo quel tipo di prestazione non dobbiamo avere paura di niente e di nessuno, anche se so benissimo che la Reggiana è una squadra che ha buoni giocatori e ben organizzata. Si tratta di un cliente difficile. Sul piano mentale la mia squadra è cresciuta molto, abbiamo fatto un’ottima settimana di lavoro analizzando la gara con il Lecce con l’obiettivo di migliorare. Ora dovremo dimostrare tutto sul campo. Formazione e strategie? Ci devo pensare, fortunatamente abbiamo recuperato Cazzola. I ragazzi stanno tutti bene al punto che, qualunque scelta io faccia, sono sicuro di non sbagliare", le parole dell’allenatore dell’Alessandria.

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky