Caricamento in corso...
06 maggio 2010

Fabio Tavelli

print-icon
fab

Fabio Tavelli ci racconterà il mese Mondiale da Johannesburg nel cuore del Media Center (IBC)

La prima volta che ho seguito un Mondiale di calcio era il 2002. Il Giappone e la Corea furono un disastro. Sportivo, per la Nazionale. Ma fu per me un’esperienza grandiosa. Giravo da solo come una trottola, ero sveglio 20 ore al giorno e passavo dal “treno pallottola” ad un pullman che da Seul mi portava a Daejeon. Poi è arrivata la Germania. Tutto più vicino, più organizzato. L’emozione di una telecronaca a Norimberga, una a Lipsia e un ottavo di finale a Colonia finito ai rigori.

Ora c’è il Sudafrica. Partiamo con grande entusiasmo, vogliamo raccontarvi il Mondiale ancora meglio di 4 anni fa. Personalmente vivo di emozioni e il Mondiale, insieme alla Champions League, è qualcosa che ancora sento sotto pelle. Starò a Johannesburg nel cuore del media center per raccontarvi anche del villaggio globale delle televisioni di tutto il mondo.

Un piccolo grande mondo, dove all’alba si incrociano ai tornelli i colleghi delle tv sudamericane che vanno a casa stremati e alla sera non è raro scambiarsi un five con gli australiani che iniziano il loro lavoro. Poi i radiocronisti brasiliani, gli immancabili personaggi che fanno di un Mondiale qualcosa di unico. Che avrò il piacere e l’onore di raccontarvi.
Stiamo insieme.
Fabio

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky