Caricamento in corso...
06 maggio 2010

Capello legge il futuro: la sorpresa sarà la Costa d'Avorio

print-icon
cap

Il ct dell'Inghilterra ragiona già sui Mondiali sudafricani

"Perché si tratta di una squadra africana, praticamente giocano in casa". Ma il ct inglese guarda anche alla finale di Champions: "Alla fine della stagione, le squadre tedesche sono sempre molto pericolose da affrontare". GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

SONDAGGIO: SCEGLI I 23 AZZURRI PER IL SUDAFRICA

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

COSI' TUTTI I MONDIALI SU SKY

Il ct dell'Inghilterra, Fabio Capello, ha rilasciato un'intervista all'agenzia Reuters. I Mondiali si avvicinano e l'occasione è ghiotta per riflettere, oltre che sul Sudafrica, anche sul calcio internazionale. A cominciare dalla finale di Champions, il 22 maggio prossimo a Madrid, tra Inter e Bayern Monaco: "Alla fine della stagione, le squadre tedesche sono sempre una molto pericolosa da affrontare. Perché in inverno la Bundesliga si ferma per un mese. I giocatori tornano in forma sempre molto velocemente,  e questa è un'ottima cosa per loro. I calcatori inglesi invece finiscono la stagione un po' stanchi ma penso che in un mese, con i dottori e gli allenamenti specifici, saremo in forma per l'nizio della Coppa del Mondo.

Sulle favorite ai Mondiali, invece: "La sorpresa potrebbe essere la Costa d'Avorio perché giocano in casa. O comunque si tratta di una squadra africana. Le altre favorite sono le solite. Brasile, Argentina, Spagna, Germania, Italia, sì (ride). Molti dicono che la Germania non ha una grande squadra, ma la Germania è la nazionale che ha giocato il maggior numero di finali nel mondo. Anche per l'Italia e il Brasile è più o meno la stessa cosa. Per questa ragione, bisogna sempre rispettare queste nazionali".

A proposito dell'Inghilterra: "Devo confrontarmi con i dottori, ma se un giocatore sta bene, sarà convocato. Se invece un giocatore è infortunato o ha problemi, non sarà dei nostri. Perché preferisco un giocatore in forma a uno che non lo è. Quando ci saranno infortuni o anche piccoli problemi, dovrò sempre parlare con i medici. Dopo la partita contro Andorra a Barcellona, quando abbiamo vinto 2-0, abbiamo giocato molto bene contro la Croazia. E dopo quel match, i giocatori hanno capito che potevano sconfiggere qualsiasi squadra mondiale. Sono molto felice di avere questa squadra e questi giocatori. Dobbiamo sempre migliorarci ma penso che se abbiamo tutti i giocatori in forma, possiamo battere qualunque squadra al Mondiale".

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky