Caricamento in corso...
03 giugno 2010

Lippi: ''Una brutta figura, ma non cambio i programmi''

print-icon
ita

L'amarezza del ct dell'Italia dopo la sconfitta nell'amichevole con il Messico: "Pensavo di stare più avanti ma la differenza di condizione era evidente, noi arrivavamo sempre secondi sulla palla. Così non contano i discorsi su moduli". LE FOTO E IL VIDEO

GIOCA A FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

"Abbiamo fatto una brutta figura ma non cambio programma". Così il ct della Nazionale italiana Marcello Lippi commenta la sconfitta nell'amichevole con il Messico. "Pensavo di stare più avanti - ha aggiunto - ma la differenza di condizione era evidente, noi arrivavamo sempre secondi sulla palla. Così non contano i discorsi su moduli". Poi, Lippi fa il riepilogo della situazione, come la chiama lui stesso. "Il Messico è in ritiro da un mese e ha già giocato sette partite. Noi invece ci siamo riposati una settimana dopo il Campionato, e abbiamo lavorato dieci giorni in altura per non ritrovarci coi problemi che incontrammo un anno fa in confederation. I ragazzi mi hanno detto che le gambe gli facevano malissimo, e credo si vedesse anche da fuori. Il Messico era molto più brillante di noi, arrivavamo sempre secondi sulla palla. E quando è così, hai voglia a cambiar modulo...".

Dobbiamo trovare la forma e la brillantezza del gioco": Daniele De Rossi al termine dell'amichevole che l'Italia ha perso con il Messico si dice 'seccato' per la sconfitta. "Scoccia sempre perdere - dice ancora De Rossi ai microfoni di SkySport24 - ma ci sarà tempo per recuperare".

"La sconfitta di oggi? Colpa soprattutto della stanchezza": è l'analisi di Leonardo Bonucci, autore del gol della bandiera nell'amichevole con il Messico persa dalla Nazionale per 2 a 1. "Lippi - confessa Bonucci a SkySport24 - si è arrabbiato alla fine del primo tempo. Ma devo dire che abbiamo lavorato molto e in questo momento accusiamo la stanchezza. Ma mancano più di dieci giorni al nostro debutto in Sudafrica. Ci sarà tempo per trovare la forma".

"Le prospettive sono buone", la vittoria contro l'Italia "spiana la strada verso i mondiali del Messico": sono i primi commenti delle tv e i siti web della stampa locale, dopo il 2-1 con il quale la nazionale guidata dal ct Javier Aguirre ha battuto gli azzurri a Bruxelles. "Il 'tricolor' si presenta in Sudafrica con una vittoria", rileva il sito del quotidiano El Universal, mentre secondo un altro giornale, Reforma, la squadra messicana "ha dimostrato con sicurezza e un buon calcio che può essere alla pari delle potenze del calcio: abbiamo giocato in modo più 'ose" fin dal primo momento, mentre l'Italia è stata prudente e poco efficace".

"Il Messico batte l'Italia e ci fa illudere", ha a sua volta sottolineato l'emittente tv Azteca, mentre un'altra rete, Televisa, ha indicato che il risultato raggiunto oggi a Bruxelles "conferma la leadership di Aguirre: sono stati bravi tutti, sia il commissario tecnico sia i giocatori, che hanno mostrato una buona tattica", ha precisato Televisa, rilevando inoltre quando sia "importante aver battuto l'Italia: è una cosa che non succede tutti i giorni". Anche la federcalcio ha commentato quanto visto a Bruxelles: "è un risultato che ci fa sperare in un grande avvio ai mondiali, il Messico ha messo in campo una squadra matura e con personalità, che ha dominato gli italiani", ha sottolineato in una nota la 'Federaxion mexicana de futbol'.

COSI' TUTTI I MONDIALI SU SKY


Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky