Caricamento in corso...
05 giugno 2010

Una fan speciale per Capello: la mamma tiferà Inghilterra

print-icon
cap

Capello potrà contare anche sul sostegno della mamma Evelina che, pur essendo italiana, tiferà Inghilterra

Il ct della nazionale inglese potrà contare sul supporto della mamma Evelina, che dichiara: "So che sono italiana e che dovrei tifare per l'Italia, ma ai Mondiali voglio sostenere mio figlio. Sono molto orgogliosa di lui e della sua carriera"

GIOCA A FANTASCUDETTO MONDIALE

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

E' italiana, ma è pur sempre una mamma. Ai Mondiali di Calcio 2010, Evelina Tortul, 90 anni, madre di Fabio Capello, tiferà Inghilterra. "Per chi altri dovrei tifare se non per mio figlio?", dice, fiera, all'ANSA.
Evelina vive a Pieris di San Canzian d'Isonzo, un paese in provincia di Gorizia che conta poco più di 2 mila abitanti e dove 64 anni fa è nato il ct dei leoni di Inghilterra. Abita da sola ed è difficile raggiungerla: la famiglia ha deciso di rendere segreti i contatti telefonici per evitare assalti mediatici e garantirle la giusta privacy. Ma di suo figlio, suo "grande orgoglio", parla volentieri. Chi ha occasione di incontrarla non può che leggere sul volto l'entusiasmo per la carriera del suo Fabio. "So che sono italiana e che dovrei tifare per l'Italia, ma ai Mondiali io voglio sostenere mio figlio. Sono molto orgogliosa di lui e della sua carriera. Chi non lo sarebbe?".

In questi giorni, la signora Evelina è stata inseguita dalla stampa britannica che si sta recando a frotte al paese natale del mister per ricostruirne l'infanzia e gli anni della gioventù. Ha concesso alcune interviste, ma gli amici più intimi tendono a proteggerla dallo stress delle telecamere, limitandone la presenza per evitare che si stanchi troppo. La famiglia Capello è sempre stata molto conosciuta e rispettata a Pieris, anche prima dei successi del ct. Abitava nel centro storico, in via Cortili, e nel 1949, quando Fabio aveva tre anni, si trasferirono in un appartamento vicino al municipio, dove Evelina vive tuttora. Il padre, Guerrino, stimato insegnante elementare e ottimo calciatore, è morto molti anni fa, mentre la sorella maggiore di Fabio, Bianca, oggi vive a Mestre.

Seppur sempre lontano da casa, il coach dell'Inghilterra non si dimentica mai della madre. Quando può le fa visita e i contatti, almeno telefonici, sono costanti. L'ultimo incontro tra i due risale a qualche giorno fa, di ritorno da una partita giocata in Austria. Il ct inglese è stato visto anche da alcuni supporter mentre passeggiava vicino al municipio: alcuni hanno voluto scattare delle foto, ma tra loro c'è stato solo il tempo di un breve scambio di parole, poi Fabio, da bravo italiano, ha preferito passare il poco tempo a disposizione con la madre.

COSI' TUTTI I MONDIALI SU SKY  

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky