Caricamento in corso...
07 giugno 2010

Nube di fumo dalla baraccopoli, si ferma la Nuova Zelanda

print-icon
spo

La Nuova Zelanda in allenamento (foto dal sito fifa.com)

Una densa nube sul campo di gioco e la nazionale degli 'All Whites' ha dovuto interrompere il suo primo allenamento all'indomani dell'arrivo in Sudafrica. Colpa delle stufe a legna. L'ALBUM MONDIALE

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

Per un denso fumo proveniente da una vicina baraccopoli, la nazionale della Nuova Zelanda ha dovuto interrompere il suo primo allenamento all'indomani dal suo arrivo in Sudafrica. Gli 'All Whites' avevano iniziato la seduta nel Sinaba Stadium, un nuovissimo complesso sportivo situato a Daveyton, una 'township' nera ad una quarantina di chilometri da Johennesburg.

Per cucinare e per il riscaldamento gli abitanti della zona usano stufe a legna e paraffina. A causa del vento, grossi nuvoloni di fumo bianco oggi sono stati dirottati sullo stadio e i neo-zelandesi, sentito anche il medico della squadra, alla fine si sono dovuti arrendere. La Nuova Zelanda, inserita nel Gruppo F assieme all'Italia, debutterà il 15 giugno contro la Slovacchia a Nelspruit.

GIOCA A FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky