Caricamento in corso...
10 giugno 2010

Azzurri, un gol a Calderoli: "I premi per l'Unità d'Italia"

print-icon
ita

I giocatori dell'Italia devolveranno parte dei propri premi a una fondazione

Dopo le polemiche per la frase del ministro che invitava i calciatori a ridurre i propri ingaggi, i giocatori della Nazionale hanno deciso di devolvere parte dei premi del mondiale per festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia. GUARDA L'ALBUM MONDIALE

GIOCA A FANTASCUDETTO MONDIALE

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

COSI' TUTTI I MONDIALI SU SKY

La decisione - Parte dei premi di Sudafrica 2010 per festeggiare i 150 anni dell'Unità d'Italia: è il contropiede degli azzurri campioni del Mondo dopo le polemiche dei giorni scorsi innescate da una frase del ministro Calderoli. "Abbiamo discusso - hanno dichiarato all'ANSA Buffon e Cannavaro - La fondazione per le celebrazioni dell'Unità ha problemi di budget, e allora noi che siamo un simbolo che unisce il paese intero abbiamo deciso: se andiamo a premio, ciascuno di noi contribuirà con una parte della somma, piccola o grande che sia, per dare risalto al valore dell'Italia unità".

Pirlo migliora - Nuova risonanza magnetica per Andrea Pirlo. Il centrocampista azzurro è stato sottoposto all'esame clinico a Pretoria e l'esito è stato definito "confortante" dal medico della nazionale Enrico Castellacci. Pirlo ha riportato una distrazione al gemello del polpaccio sinistro e ora l'obiettivo dello staff medico è di recuperarlo almeno dalla terza partita del girone.

Guarda anche:
Gli azzurri in coro: "Le critiche sono la nostra carica"
Mondiali, Abete: la Federcalcio è molto attenta ai bilanci
Tagli al calcio? Scoppiano le polemiche su Calderoli
Calderoli choc: il calcio faccia sacrifici e riduca ingaggi

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky