Caricamento in corso...
14 giugno 2010

L'Honda d'urto del Giappone schianta il Camerun

print-icon
gol

La rete di Honda che, al 38', ha portato in vantaggio il Giappone (foto Ap)

Nella seconda partita del gruppo E i nipponici hanno superato 1-0 la nazionale di Le Guen: decisiva la rete del centrocampista del Cska Mosca al 38'. Africani vicini al pareggio solo nel finale con un palo colpito dalla distanza di Mbia. FOTO E VIDEO

TUTTI I GOL DELLA 1a GIORNATA DA SKY SPORT

GUARDA LE PAGELLE

GIAPPONE-CAMERUN 1-0
38 ' Honda

Guarda la cronaca


Sorprendente esito della seconda partita del gruppo E: a Mangaung-Bloemfontein il Giappone ha battuto 1-0 il Camerun grazie a una rete di Honda al 38'. Un successo senz'altro meritato ma sicuramente difficile da prevedere, alla vigilia, contro un Camerun che ha pagato oltremodo l'autolesionistica scelta del ct Le Guen, che ha schierato Eto'o largo a destra nel tridente degli africani: una posizione spesso occupata dal giocatore anche nell'Inter, ma che ha permesso di fatto al Giappone di annullare l'uomo più pericoloso fra i camerunensi. Il Giappone affianca così l'Olanda in testa al gruppo E.

Il Camerun ha giocato un calcio sostanzialmente fisico, mentre è stato il Giappone a tentare l'impostazione delle manovre più apprezzabili del primo tempo, una frazione senza grosse emozioni (un solo tiro nella prima mezz'ora), segnata da più di un'imprecisione e che ha visto l'equilibrio interrompersi al minuto 38, quando Matsui sulla destra è sfuggito ad Assou-Ekotto mettendo sul palo lungo un pallone sul quale Keisuke Honda è intervenuto di sinistro spedendo la sfera alle spalle di Hamidou per l'1-0. Pochi secondi prima del vantaggio giapponese era stato Enoh ad essere pericoloso con una conclusione centrale ben parata da Kawashima.

La rete del centrocampista del Cska Mosca ha dato fiducia al Giappone che, nella ripresa, è stato abile a spegnere l'incontro, senza rischiare più di tanto (vani i tentativi di Chuopo-Moting e Webo per il Camerun) e anzi andando a un passo dal raddoppio nel finale, quando una conclusione angolata di Hasebe ha trovato l'ottima respinta in tuffo basso di Hamidou, mentre sulla ribattuta Okazaki ha preso il palo (ma in fuorigioco). Unico vero brivido, per i giapponesi, a quattro minuti dal termine, quando una violenta conclusione di Mbia dalla distanza si è infranta sull'incrocio dei pali assieme alle speranze dei tifosi del Camerun.

FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky