Caricamento in corso...
16 giugno 2010

Sensori e wi-fi, alta tecnologia per "spegnere" l'Argentina

print-icon
tif

Una tifosa di Seul ci crede e sorride entusiasta sugli spalti

Alla vigilia del match del Gruppo B contro i sudamericani di Maradona, gli asiatici ricorrono alle armi più "letali": spie elettroniche sul corpo di ogni giocatore per avere informazioni preziose e personalizare gli allenamenti. GUARDA L'ALBUM MONDIALE

TUTTI I GOL DELLA 1a GIORNATA DA SKY SPORT

LE PAGELLE DI SUD COREA-GRECIA

Sensori elettronici, Wi-Fi, ritmo cardiaco e statistiche: la Corea del Sud ricorre alla tecnologia per sviluppare la sua arma più letale alle vigilia della partita contro l'Argentina, la resistenza fisica. L'allenamento fisico della squadra asiatica assomiglia più a un laboratorio che a un campo di calcio. I 23 giocatori si allenano con sensori elettronici  sul corpo e sviluppano informazioni specifiche per ogni giorno di allenamento. "Si analizzano il ritmo cardiaco, le distanze percorse, le zone del campo dove meglio si muovono i giocatori e dopo si  valutano i dati ottenuti di ogni giocatore", ha spiegato all'agenzia dpa Franz Leteber, del team del dipartimento fisico della squadra sudcoreana guidato da Raymond Verheijen.

Il campo di allenamento dell'Olympia Park, a Rustenburg, possiede 12 dispositivi distribuiti durante tutto il campo. I dispositivi elettronici ricevono le informazione trasmesse dai sensori posti sul corpo dei giocatori e dopo inviano i dati via Wi-Fi a un computer installato su una delle tribune. In questo modo, i tecnici sudcoreani ricevono una informazione giornaliera sui risultati fisici di ogni allenamento e dopo si pianifica il lavoro per il giorno successivo. "Ogni giocatore dà un'informazione diversa. Valutati i dati ricevuti, si progetta il lavoro della giornata seguente. Generalmente si realizzano lavori a gruppi, anche se a volte qualche giocatore deve rafforzarsi in un'area specifica", ha aggiunto Leteber.

Ogni giocatore possiede un programma specifico di lavoro che si alterna con il lavoro tattico negli allenamenti. Il rendimento fisico è uno dei punti forti dello squadra sudcoreana. La  squadra guidata da Huh Jung Moo ha espresso tutto il suo potenziale nella vittoria per 2-0 sulla Grecia e potrà rappresentare un grande pericolo per l'Argentina nella prossima partita. Il lavoro è iniziato sei settimane prima di iniziare il Mondiale ed è stato messo a fuoco specialmente sul rendimento in altitudine.

Tutti i responsabili del dipartimento fisico della Corea del Sud e il sistema di preparazione fisica, che si utilizza nella nazionale  asiatica, è lo stesso che usa un altro olandese, Louis Van Gaal, nel Bayern Monaco. L'idea del corpo tecnico sudcoreano è di poter mantenere costante il livello fisico dei giocatori dopo una intensa stagione calcistica. Per Verheijen, che guida l'equipe della squadra, è alla sua terza esperienza con i coreani ai Mondiali. Ha già lavorato con Guus Hiddink nel 2002 e con Dick Advocaat nel 2006. I sudcoreani potranno non aver ancora trovato la formula magica per fermare Lionel Messi nello stadio Soccer City, ma hanno studiato nel dettaglio le sue maggiori virtù. Con i sensori sul corpo e il Wi-Fi, la  squadra asiatica vuole portare a termine la sua rivoluzione calcistica hi-tech.

FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky