Caricamento in corso...
20 giugno 2010

Lippi: "Italia poco fortunata, a casa non ci sono fenomeni"

print-icon
mar

Lippi appare piuttosto scocciato in panchina

Il ct azzurro dopo il pareggio contro la Nuova Zelanda: "Era una partita da vincere, ma come contro il Paraguay abbiamo preso gol subendo un solo tiro, poi raddrizzare la partita diventa difficile. Pirlo purtroppo non è ancora pronto". LA FOTOGALLERY

TUTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

CONFRONTA L'ITALIA CON LE ALTRE GRANDI

"Non sono per niente pentito per le mi scelte. Di fenomeni a casa che potevamo risolvere i problemi avuti oggi non ce n'erano". Al termine del deludente pari 1-1 con la Nuova Zelanda il ct della nazionale Marcello Lippi difende le scelte sui giocatori convocati per i Mondiali e suona la carica per la prossima partita contro la Slovacchia. "Ora dobbiamo vincere per forza la prossima partita se vogliamo andare avanti e noi non vogliamo andare a casa".

"Ancora una volta siamo stati poco fortunati, ma era una partita da vincere e non è che abbiamo fatto grandi cose. Qualcosa di più bisogna fare. Anche oggi alla prima palla in mezzo gli avversari hanno fatto gol. Poi siamo riusciti a raddrizzare la partita, ma era un match da vincere". L'assenza di Pirlo si fa sentire: "Lui è un grande giocatore e ci darebbe una mano - ha concluso Lippi - ma non è ancora pronto".

FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky