Caricamento in corso...
21 giugno 2010

Muntari insulta tutti e si scusa. Il Ghana lo perdona

print-icon
har

Ghana-Australia

Il centrocampista dell'Inter ha perso la testa dopo il pareggio contro l'Australia scagliandosi contro il tecnico Rajevac e i compagni con insulti e offese. Poco dopo si è scusato con tutti e la Federazione ha deciso di reintegrarlo. L'ALBUM MONDIALE

TUTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

Dopo il caso di Nicolas Anelka, tocca a Sulley Muntary far parlare di sè: il calciatore ha perso la testa subito dopo la partita contro l'Australia e si è scagliato contro il tecnico del Ghana Milovan Rajevac e i compagni, con insulti e offese. Il commissario tecnico - dopo una riunione con lo staff della squadra - ne ha chiesto l'allontanamento ma - si legge sul sito ufficiale del Ghana Calcio - dopo un intervento della Federazione e le scuse del giocatore, il pericolo di una sua cacciata è stato scongiurato.

Il Ghana Football Association - con un intervento sul suo sito ufficiale -  conferma che il giocatore Sulley Muntari è ancora un membro delle Black Stars in Coppa del Mondo in Sudafrica. "L'Associazione - si legge - precisa che Sulley Muntari ha reagito con rabbia e in modo offensivo contro la squadra, infrangendo il codice di condotta, a seguito della partita del Ghana contro l'Australia il 19 giugno 2010 al Royal Bafokeng Stadium, Rustenburg". "Il giocatore - prosegue la nota - ha subito una dura reprimenda per il suo comportamento. Lui ha spiegato di aver ceduto alla frustrazione per la mancata vittoria della sua Nazionale. Sulley ha anche ammesso la sua colpa e si è scusato con la Direzione, con lo staff tecnico e con i suoi compagni. Il giocatore ha ribadito quindi impegno e lealtà verso la squadra e ha offerto totale e piena disponibilità a dare il massimo alla sua squadra".

FANTASCUDETTO MONDIALE

VAI ALLO SPECIALE MONDIALI

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky