Caricamento in corso...
22 giugno 2010

L'Argentina di Maradona non fa sconti, Grecia bocciata 2-0

print-icon
dem

Istinto del gol. Martin Demichelis ha siglato la rete che ha sbloccato Grecia-Argentina (foto ap)

Diego rivoluziona la Seleccion ma l'esito non cambia. Demichelis e Palermo condannano gli ellenici a sconfitta ed eliminazione. I sudamericani chiudono il girone B a punteggio pieno: negli ottavi ad attendere Messi e compagni c'è il Messico. VIDEO E FOTO

TUTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

FANTASCUDETTO MONDIALE

GUARDA LE PAGELLE

GRECIA-ARGENTINA 0-2

77' Demichelis, 89' Palermo

Guarda la cronaca



Cambiando l’ordine degli addendi, il risultato non cambia. E’ un assioma che sembra valere in matematica quanto nel calcio per l’Argentina di Maradona. Poca cosa la Grecia per i sudamericani che controllano la partita dando l’impressione di poter passare come e quando vogliano non fosse per uno Tzorvas in giornata di grazia. Messi prova in tutti modi a sbloccarsi, ma dopo Enyama trova un altro portiere che si esalta sulla sua strada. Tocca allora a Demichelis e al pupillo Palermo regalare a Maradona la terza vittoria su tre incontri disputati in questo Mondiale che lanciano sempre più la Seleccion al ruolo di grande favorita di Sudafrica 2010.

Dopo i successi su Nigeria e Corea del Sud a Polokwane il ct della Seleccion, fatta eccezione per lo squalificato Jonas Gutierrez e l’infortunato Samuel, decide di cambiare ben 5/11esimi rispetto alla formazione che aveva esordito il 12 giugno al Soccer Stadium di Johannesburg contro le Super Aquile di Lagerback, e l’esito non è stato poi così difforme. Messi e compagni sembrano i non lontani, ma remotissimi parenti di quell’Argentina che ha sofferto, e non poco, durante le eliminazioni sudamericane. La Grecia ha bisogno di punti e Rehhagel piazza ben 5 uomini davanti a Tzorvas. Messi vuole a tutti costi il primo gol, ma il numero 12 ellenico le prende tutte. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. Rehhagel perde subito Karagounis e Katsouranis, ma l’Argentina non sembra approfittarne. Ma è solo una illusoria sensazione.

Al 77’ infatti gli uomini di Maradona passano. Angolo di Di Maria, testa di Demichelis, salvataggio greco di Milito, che involontariamente si trova sulla traiettoria della spizzata del difensore del Bayern, che però, da vero rapace, non demorde e scaraventa alle spalle dell’estremo difensore ellenico. Maradona esplode in panchina e poco dopo regala la soddisfazione dell’emozione mondiale a Palermo al posto di un deludente Milito. Messi continua a provarci, nel finale è il palo a dirgli di no. La gioia arriva invece per l’attaccante del Boca che all’89' approfitta di una respinta del solito Tzorvas sulla pulce per chiudere i conti. Poco male se Messi non segna e l’albiceleste vince 2-0. Per i gol di Messi c’è tempo, magari già a partire dagli ottavi. L’Argentina vince e convince, perché la Seleccion cambiando l’ordine degli addendi vince comunque. Il Messico di Javier Aguirre è avvisato.

World Cup South Africa 2010 Highlights della sezione video dello speciale dedicato ai Mondiali

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky