Caricamento in corso...
26 giugno 2010

Maradona: "All'Italia mancavano Totti e Del Piero"

print-icon
spo

Per Maradona all'Italia è mancato un solo ingrediente: la fantasia

Il ct dell'Argentina commenta l'eliminazione degli Azzurri: "Sono dispiaciuto, in un Mondiale una squadra come l'Italia non può fermarsi al primo turno". Poi svela il suo sogno: "Un giorno mi piacerebbe allenare il Napoli". GUARDA L'ALBUM DEI MONDIALI

TUTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

Alla vigilia dell'ottavo tra Argentina e Messico, anche Diego Armando Maradona ha espresso il suo parere sull'eliminazione del'Italia: "Mi dispiace tanto che l'Italia sia uscita, perché in un Mondiale una squadra come quella azzurra non può fermarsi nella prima fase. Ma si vedeva che all'Italia mancava qualcosa, in particolare non portava palla in avanti, e non giocava fluida. Ci sarebbe voluto un giocatore come Totti o Del Piero. Cassano? Sì, forse anche lui, ma non voglio fare critiche a Lippi".

In conferenza stampa, Maradona ha poi aggiunto: "Spero di allenare l'Argentina ancora per molti e molti anni, ma poi vorrei realizzare un altro sogno, visto che i sogni non muoiono mai: allenare il Napoli".
"Lo farei per vedere un'altra volta il San Paolo pieno - ha proseguito il ct -. Seguo il Napoli in televisione e noto che una curva o anche tutte e due sono sempre vuote, e questo non mi piace".
"Ho vissuto in Italia sette anni, che essendo stato a Napoli significano 14 - ha aggiunto scherzando - e porterò sempre quella gente nel mio cuore. Lo so che adesso che l'Italia è eliminata, i napoletani tiferanno per l'Argentina. Per questo li porterò sempre nel cuore e, anche se altri lo fanno, io non parlerò mai male della loro città".

L'ALBUM DEI MONDIALI

FANTASCUDETTO MONDIALE

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky