Caricamento in corso...
28 giugno 2010

Fifa, il muro di gomma: di arbitraggi non si parla

print-icon
arg

Rosetti accerchiato dai giocatori del Messico dopo la decisione sulla rete di Tevez: ieri, per gli arbitri, è stata una giornata di errori clamorosi. Ma alla Fifa non interessa

La federazione internazionale ha scelto di non rispondere alle domande sugli errori arbitrali nella conferenza stampa odierna. E, anzi, ha criticato la diffusione delle immagini direttamente dagli schermi degli stadi: "Non vogliamo che accada più"

TUTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

FOTO: LA STAMPA STRANIERA SUL GOL FANTASMA


Il muro di gomma: dopo le feroci polemiche seguite agli errori arbitrali di Germania-Inghilterra e Argentina-Messico, la Fifa non solo rifiuta l'apertura di una discussione sulle scelleratezze dei direttori di gara al Mondiale e sul mancato ricorso all'aiuto delle immagini, ma anzi critica la diffusione di quest'ultime sui maxi schermi dello stadio di Johannesburg durante Argentina-Messico, quando hanno evidenziato il gol in fuorigioco segnato da Tevez. "E' sbagliato  trasmettere le immagini sui maxischermi. E' un giorno come un altro, non commentiamo le decisioni arbitrali", sono state le parole di un portavoce,  Nicolas Maingot, nella conferenza stampa quotidiana a Johannesburg, davanti alle domande dei cronisti.

Eppure, ieri gli arbitri hanno fatto molto discutere: il gol fantasma di Lampard, il gol di Tevez in evidente fuorigioco che il pubblico del Soccer City Stadium di Johannesburg ha potuto rivedere sul maxischermo: tutti si sono accorti  dell'irregolarità. Maingot ha stigmatizzato la decisione di trasmettere le immagini. "E' stato un errore, vogliamo assicurarci  che non succeda più", ha detto. Non vedo, non sento, non parlo, perché questo è il diktat di Blatter quando si parla di aiuti tecnologici: in casa Fifa, alle critiche e alle polemiche si risponde così. Non rispondendo.

L'ALBUM DEI MONDIALI

FANTASCUDETTO MONDIALE

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky