Caricamento in corso...
11 luglio 2010

Spagna campione del mondo, sfioriscono i Tulipani: 1-0

print-icon
sud

La Spagna è campione del mondo (foto Ap)

Una rete di Iniesta al minuto 116 ha consentito alle Furie Rosse di vincere il primo Mondiale della loro storia. Olanda in 10 nel secondo tempo supplementare per l'espulsione di Heitinga. Doppietta storica, dopo il trionfo a Euro 2008. LE FOTO E IL VIDEO

OLANDA-SPAGNA 0-1
116' Iniesta

DEL BOSQUE: SIAMO UN GRUPPO FANTASTICO

GUARDA LE PAGELLE

Guarda la cronaca



La Spagna è campione del mondo per la prima volta nella sua storia: nella finale di Johannesburg, le Furie Rosse hanno infatti battuto per 1-0 l'Olanda grazie a una rete segnata da Andres Iniesta al minuto 116, in un secondo tempo supplementare in cui l'Olanda era rimasta in 10 uomini pochi minuti prima a causa di un'espulsione per doppia ammonizione di Heitinga. Per gli Orange, il Mondiale resta un incubo: terza finale e terza sconfitta, dopo quelle del 1974 contro la Germania Ovest e del 1978 contro l'Argentina. Fiesta totale per gli iberici, che con questo successo hanno bissato il trionfo ottenuto all'Europeo del 2008 e, al momento di ritirare la Coppa del Mondo, si sono presentati in campo con la storica maglia rossa (in campo la Spagna aveva giocato con la seconda maglia), ma con qualcosa in più: la stella, la prima stella, quella dei campioni del mondo.

Premio Fair Play e miglior portiere - Ma La Spagna campione del mondo ha vinto anche il premio Fair Play assegnato dalla Fifa. Il riconoscimento viene assegnato dal gruppo di studio della Federazione calcistica internazionale tra le squadre che hanno giocato almeno quattro partite e i cui giocatori hanno tenuto il comportamento migliore dentro e fuori dal campo. La Spagna ha totalizzato 889 punti in sette incontri. Mentre il portiere Iker Casillas è stato eletto miglior portiere del Mondiale. Lo ha deciso il gruppo di studio della Fifa che ha analizzato le performance dei giocatori durante il torneo. A Casillas va dunque il premio intitolato al leggendario portiere dell'Unione Sovietica, Lev Yashin.

La partita
minuto per minuto - L'incontro del Soccer City stadium era iniziato con una invasione di campo da parte di una persona vestita di scuro e con un vistoso cappello rosso in testa, che si era diretta verso la coppa cercando di dal piedistallo per alzarla, venendo placcato dagli addetti alla sicurezza. Non c'era Fernando Torres, nella Spagna, con Del Bosque che di nuovo ha preferito Pedro, mentre la formazione iniziale dell'Olanda era quella annunciata: la migliore possibile.

E' toccato proprio all'Olanda il calcio d'inizio, ma è stata la Spagna a farsi vedere subito in avanti con un colpo di testa di Sergio Ramos. Complice la direzione di Webb, coerente ma molto criticabile, la partita si è incattivita: sono state numerose le entrate pericolose, soprattutto da parte dei giocatori olandesi, e siono fioccati i cartellini gialli (alla fine saranno 14, compresa la doppia ammonizione che ha portato alla espulsione di Heitinga), anche se alcuni interventi - come uno, pericolosissimo, di De Jong - avrebbero meritato il rosso diretto. L'Olanda ha rischiato di passare al minuto 38, quando Heitinga ha restituito palla alla Spagna da fallo laterale, ma la parabola del pallone ha messo in difficoltà Casillas che smanaccia in angolo. Nel finale di tempo (45') bravissimo Casillas a respingere in corner una pericolosa conclusione di Robben. 

Nella ripresa sono saliti in cattedra i portieri, anche a causa dei tanti errori in fase conclusiva dei vari protagonisti dell'incontro: Casillas è stato determinante su Robben (63'), non da meno Stekelenburg, pochi minuti dopo su Villa. Ma 90' minuti non sono bastati per decidere i vincitori, e anche nei supplementari sono state diverse le occasioni gettate alle ortiche, prima fra tutte quella capitata in contropiede sui piedi di Fabregas, ben salvata da Stekelenburg.Al minuto 109, l'Olanda è rimasta in 10: espulso Heitinga per doppia ammonizione.Poi, a 4 minuti dalla fine dell'incontro, il gol di Iniesta: per la Spagna tutta è delirio.

Delirio iberico - Abbracci in mezzo al campo e lacrime degli spagnoli campioni del mondo, olandesi intorno all'arbitro e ai guardalinee a protestare, forse perché reclamavano una presunta posizione di fuorigioco di Iniesta. In tribuna festeggia il primo Mondiale della Spagna il principe Felipe assieme alla moglie: entrambi agitano una sciarpa con i colori della nazionale. Sudafrica 2010 ha emesso il suo verdetto.

World Cup South Africa 2010 Highlights della sezione video dello speciale dedicato ai Mondiali
T UTTI I GOL DEI MONDIALI DA SKY SPORT

L'ALBUM DEI MONDIALI

FANTASCUDETTO MONDIALE

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky