Caricamento in corso...
21 maggio 2014

Balo, insulti razzisti: solo qui scemi. Abete: inaccettabile

print-icon

A Coverciano un gruppo di ragazzi accoglie SuperMario con cori discriminatori. L'attaccante del Milan non reagisce alla provocazione, ma intervengono i carabinieri. La condanna del presidente della Federcalcio

Parte male il ritiro degli azzurri che li porterà a Brasile 2014. Mentre la Nazionale era al lavoro sul terreno di gioco di Coverciano, un piccolo gruppo di ragazzi, fuori dal campo di allenamento, ha lanciato qualche coro. Tra di loro, un ragazzo ha fatto partire un insulto razzista nei confronti di Mario Balotelli ("negro di m...”) che in quel momento stava effettuando alcune corse insieme ad alcuni compagni di squadra.

Mario Balotelli non ha reagito alla provocazione e ha detto al compagno di squadra Marchisio: "Solamente a Roma e a Firenze sono così scemi". L'attaccante del Milan è poi rimasto sul campo, facendo anche lavoro personalizzato con uno dei preparatori atletici, Renzo Casellato, mentre da dietro la recinzione qualche ragazza urlava "Mario, Mario". L'episodio ha fatto intervenire i carabinieri che da ieri presidiano Coverciano dentro e all'esterno e non è escluso, per evitare che avvengano altri simili episodi, a "turbare" il lavoro di Prandelli e degli azzurri in vista dei Mondiali, possano essere intensificati i controlli.

La condanna di Abete - "Sono comportamenti inaccettabili da parte di singole persone, che non dovrebbero esserci, ma che dobbiamo mettere in conto". Il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete, ha condannato così gli insulti razzisti ricevuti da Mario Balotelli durante l'allenamento di stamattina con la Nazionale, a Coverciano. "Ho letto la notizia d'agenzia, ma non ho altre informazioni - ha detto a margine di un convegno organizzato a Milano dal Gruppo lombardo giornalisti sportivi - l'importante è che si sia trattato di pochi irrispettosi".

“Rapporto club – ultrà non accettabile” - Abete ha poi commentato la notizia della presenza di un capo della curva a fianco del presidente del Bologna Albano Guaraldi durante l’incontro con massimo Zanetti per la cessione del club: “Il rapporto tra club e tifosi che si comportano in maniera impropria non è una situazione positiva e accettabile”.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky