Caricamento in corso...
24 maggio 2014

Natal, la città del sole che illuminerà Italia-Uruguay

print-icon
nat

Costruito nel 1972 e conosciuto come Machadão. Oggi si chiama Das Dunas e contiene 38.000 persone

LA SCHEDA. Bellezze mozzafiato, spiagge alte e "curvose" per via delle dune, da qui il nome dello stadio Das Dunas che ospita gli Azzurri contro la Celeste per l'ultima gara del girone. Ospiterà 4 partite

Fu battezzata Natal perchè nacque il 25 dicembre del 1597 per mano dei portoghesi. La promozione turistica punta molto sui Mondiali e sull'appeal dell'Italia per convogliare turisti in questa piccola cittadina capitale del Rio Grande do Norte.

Chi gioca - 13/06 18.00 Messico-Camerun; 19/06 ore 0.00 Giappone-Grecia; 24/06 ore 18.00 Italia-Uruguay; 16/06 ore 0.00 Ghana-USA.

Cidade do sol (Città del sole) - per il suo clima tropicale, la temperatura media di 28 gradi e sole 300 giorni l'anno. Le festas e festinhas a base di Forrò, la musica locale che a Natal è colonna sonora dell'esistenza, sono pane quotidiano.

Turismo - Scelta affinchè il calcio faccia da volano al turismo e aumenti l'afflusso di "gringos", Natal sembra una località più adatta a surf, kitesurf e dune buggy che ad attività calcistiche. Merito delle sue spiagge, alcune delle quali considerate fra le più belle del Brasile. Da non perdere è Ponta Negra, sul litorale sud, lunga 3 chilometri e alla cui estremità si trova Morro do Careca, la più alta duna di sabbia di Natal. Sempre a sud, c'è Pipa, buona per chi cerca vita notturna e avventura. Più vicina al centro storico è invece Praia dos Artistas.

Azzurri - L'Italia scenderà in campo alle 13.00 ora locale, sotto il sole cocente. Lo stadio Las Dunas sorge in zona "Lagoa Nova" Per l'occasione sono state organizzate 35 linee di trasporto urbano. La principale stazione cittadina si trova a 4 chilometri dall'impianto. 

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky