Caricamento in corso...
27 maggio 2014

Cibo scaduto nel ritiro azzurro in Brasile, 25 kg da buttare

print-icon

Cibo avariato nell'albergo scelto dall'Italia come sede durante il Mondiale brasiliano. Recuperati pasta, gamberi, salmone e burro andati a male e altri 24 Kg di prodotti, tra cui insaccati e salse, senza data di scadenza

Un'ispezione compiuta da un'associazione a tutela dei consumatori, in Brasile, a Rio de Janeiro, ha trovato 25 chili di alimenti scaduti nell'hotel che ospiterà la selezione italiana durante i Mondiali che cominciano tra 17 giorni. L'ispezione è stata realizzata nel complesso alberghiero di Portobello, nel villaggio costiero di Mangaratiba, che si trova a 100 chilometri da Rio de Janeiro, nell'ambito dell'operazione Camisa 10, organizzata per ispezionare i siti che trarranno vantaggio dal Mondiale.

Nelle dispense della struttura sono stati trovati 25 chili di pasta, gamberi, salmone e burro scaduti; e altri 24 chili di prodotti, tra cui insaccati e salse, sui quali non era indicata la data di scadenza. "E' inammissibile che un hotel come Portobello - uno dei grandi alberghi dello Stato di Rio, nel quale soggiornerà una squadra internazionale - presenti alimenti scaduti", ha denunciato il direttore inchieste del Procon (il Codacons brasiliano) di Rio de Janeiro, Fabio Domingos.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky