Caricamento in corso...
04 giugno 2014

Prandelli difende l'Italia: "Nessun fallimento"

print-icon
bon

L'Italia ha pareggiato 1-1 contro il Lussemburgo nell'amichevole giocata a Perugia (Foto Getty)

Il deludente 1-1 contro il Lussemburgo e la lunga striscia senza vittorie non preoccupano il ct: "A tratti abbiamo cercato di fare situazioni provate in allenamento, ma dobbiamo migliorare". E su Montolivo: "E' chiaro che ci manca"

"Questo test non è stato assolutamente un fallimento, a tratti abbiamo cercato di fare le situazioni provate in allenamento, ma dobbiamo migliorare nelle chiusure preventive perché abbiamo più giocatori a centrocampo e meno sugli esterni. Ma è chiaro che dobbiamo migliorare". E' il commento a caldo di Cesare Prandelli al deludente pareggio degli azzurri a Perugia contro il Lussemburgo.

La spiegazione - "Questa è una prova che dovevamo fare - continua Prandelli, la cui Italia è al settimo match consecutivo non vinta -, perché abbiamo poche partite e sappiamo di non essere brillanti: abbiamo lavorato fino a ieri, ma partiamo con la piena consapevolezza che possiamo fare un grande Mondiale".

Su Montolivo
- "E' chiaro che uno che sta con noi da tanti anni ci manca - risponde Prandelli - ma in questo momento dobbiamo valutare altro, come la posizione di Candreva, e ho visto delle cose interessanti. Balotelli meglio con Cassano? Mario ha avuto due palle gol anche nel primo tempo, ma è chiaro che con Cassano va bene perché davanti c'è qualità". Sul gol preso nei minuti finali, Prandelli dice che "abbiamo sbagliato completamente le marcature sul calcio d'angolo ed è arrivata la rete del Lussemburgo. Se ho bocciato Verratti con quella sostituzione? No, assolutamente: Marco aveva giocato 90 minuti tre giorni fa e qui era giusto provare anche altri".

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky