Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE B, SPAGNA: Furie Rosse alla ricerca dello storico bis

print-icon
spa

LA SCHEDA. I campioni in carica guidati da Del Bosque puntano alla doppietta: solo Italia e Brasile hanno vinto due Mondiali di fila. Tanto Barça nell'undici-tipo, ma molto dipenderà dalle condizioni di Diego Costa

I PRECEDENTI AI MONDIALI
La Spagna arriva in Brasile da Campione in carica: quello conquistato nel 2010 in Sudafrica è l'unico titolo Mondiale delle Furie Rosse. In precedenza, il miglior risultato ottenuto dagli spagnoli era stato il quarto posto nel 1950. In bacheca anche 3 titoli Europei (1964, 2008, 2012). Nell'ultima Confederations Cup è stata sconfitta in finale dal Brasile.

COME SI È QUALIFICATA E DOVE PUÒ ARRIVARE
Gruppo I (unico contenente due nazionali Campioni del Mondo) dominato e vinto davanti alla Francia, con 6 successi e 2 pareggi, 14 gol fatti e appena 3 subiti.
L'obiettivo è chiaramente la Coppa, per centrare uno storico bis: solo Italia (1934, 1938) e Brasile (1958, 1962) hanno vinto due Mondiali consecutivi.

LA STELLA: Diego Costa

Appena passato dall'Atletico Madrid al Chelsea per 32 milioni di sterline, al termine di una stagione quasi irripetibile (vittoria della Liga e finale di Champions) condita da 36 reti in 52 partite. Un infortunio muscolare e le continue ricadute lo hanno frenato nell'ultimo periodo: l'unico interrogativo è legato quindi alla sua tenuta atletica. Brasiliano di nascita, dopo aver ottenuto la cittadinanza spagnola ha scelto di giocare per la Nazionale di Del Bosque.

L'ALLENATORE: Vicente Del Bosque
Con lui in panchina la Spagna ha vinto il Mondiale 2010 e l'Europeo 2012. In passato ha allenato anche il Real Madrid, conquistando due Champions, due campionati, una Supercoppa Europea e un'Intercontinentale.

CURIOSITÀ MONDIALI
  • Al Mondiale 2010 la Spagna arrivò a sollevare la Coppa vincendo ottavi, quarti, semifinale e finale sempre per 1-0.
  • I minuti di quei gol: 63', 83', 73'. E 116', in finale.
  • La Spagna è stata la squadra ad aver vinto un Mondiale con il minor numero di reti segnate: 8 in 7 partite.
  • Diego Costa ha giocato sin qui appena 3 partite in Nazionale, di cui 2 contro l'Italia. Vestendo la maglia del Brasile ha disputato due amichevoli (contro Italia e Russia), prima di scegliere la Spagna, con cui ha  incontrato nuovamente gli azzurri.
  • Andres Iniesta è stato eletto "Man of the match" delle ultime due finali che ha disputato (Mondiale 2010 ed Europeo 2012).
  • La Spagna è l'unica squadra europea ad aver vinto un Mondiale fuori dal Vecchio Continente.
  • Giocatori spagnoli che hanno disputato più Mondiali: Zubizarreta e Hierro (4). Con il Mondiale brasiliano si aggiungeranno anche Casillas e Xavi.
  • Xabi Alonso è figlio di Michel Alonso, che con la Nazionale spagnola disputò il Mondiale del 1982. Gli altri due figli di Michel sono

COME GIOCA

Con le opportune modifiche, la Nazionale spagnola ha fatto suo, ormai da diversi anni, il tiqui-taca del Barcellona. Il centrocampo abbonda di piedi buoni, e considerando l'affiatamento del trio blaugrana Iniesta-Xavi-Busquets, sarebbe stato folle non approfittarne. La novità, rispetto a 4 anni fa, sta nell'inserimento di un centravanti vero, Diego Costa, come terminale della manovra.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky