Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE A, BRASILE: Neymar per dimenticare il Maracanazo

print-icon
fot

LA SCHEDA . La Seleçao è chiamata a non tradire di nuovo in casa dopo il "disastro" del 1950. Tutta la pressione è sulle spalle di Neymar. L'esperienza di Julio Cesar tra i pali e il carisma di Thiago Silva fanno del Brasile una delle squadre da battere

I PRECEDENTI AI MONDIALI
Il Brasile è la nazionale con più Coppe del Mondo vinte, ben cinque: '58, '62, '70, '94 e 2002, a cui si sommano 8 Coppa America e 4 Confederations Cup (compresa quella del 2013). È anche l'unica nazionale ad aver preso parte a tutte le edizioni mondiali. Nel 2010 il Brasile è stato eliminato ai quarti di finale dall'Olanda (2-1, doppietta di Sneijder).

COME SI È QUALIFICATO E DOVE PUÒ ARRIVARE
Il Brasile si è qualificato di diritto, essendo nazione ospitante. L'obiettivo minimo della squadra di Scolari è la finale. È la squadra favorita della vittoria? Diciamo che è tra le favorite, assieme a Spagna e Germania.

LA STELLA: Neymar


Il talento più puro sbocciato in Brasile negli ultimi anni: l'esperienza al Barcellona l'ha forgiato, rendendolo meno estroso e più concreto. Ha compiuto 22 anni a febbraio e già si ritrova sulle spalle la pressione enorme del predestinato che ha l'obbligo di far vincere al Brasile il Mondiale di casa. Ci è riuscito con la Confederations Cup, saprà ripetersi?

L'ALLENATORE: Felipe Scolari
Felipão il suo l'ha già fatto, nel 2002, guidando il Brasile alla conquista del quinto Mondiale. Nel 2012 è stato richiamato per l'impresa più difficile. Approccio paternalistico, ha garantito che riuscirà nel suo intento.

CURIOSITÀ MONDIALI
  • È brasiliano il miglior marcatore della storia dei Mondiali: Ronaldo ha segnato 15 gol nelle fasi finali: 4 nel 1998, 8 nel 2002 e 3 nel 2006.
  • Pelè è tutt'oggi il marcatore più giovane della storia del Mondiali: nel 1958 segnò al Galles all'età di 17 anni e 239 giorni. È anche il più giovane campione del Mondo della storia e l'unico giocatore al mondo ad aver vinto tre coppe del mondo.
  • Il capitano del Brasile è Thiago Silva: nel 2005, durante la sua parentesi alla Dinamo Kiev, gli fu diagnosticata la tubercolosi. I medici decretarono la fine della sua carriera. Dopo un anno di cure andò al Fluminense e iniziò la sua parabola ascendente.
  • Una sola edizione dei Mondiali si è giocata in Brasile: nel 1950 la Seleçao fu sconfitta in finale per 2-1 dall'Uruguay, davanti a 199.854 spettatori, di cui solo un centinaio sostenitori della Celeste. Era il 16 luglio 1950, il giorno del "Maracanazo".
  • Gilmar, Felix, Taffarel e Marcos: sono i quattro portieri titolari delle spedizioni vincenti del Brasile ai Mondiali. Hanno una particolarità: sono tutti bianchi. Da qui è nata una spiacevole disputa sul colore della pelle dei portieri mondiali della Seleçao, rafforzata dal fatto che l'estremo difensore brasiliano nel 1950 era Moacir Barbosa, di colore. Quest'anno il numero 1 sarà Jefferson, anche se titolare giocherà Julio Cesar.
  • Nel 1970 Jairzinho segnò in tutte le partite del Mondiale, 6 reti di fila.
  • Il Brasile ha giocato tutte le edizioni dei Mondiali, dal 1930 ad oggi.

COME GIOCA

Con il 4-2-3-1 che tanti buoni frutti ha dato durante la scorsa Confederations non verrà stravolto: "doble pivote" dove sono in cinque (Ramires, Fernandinho, Luiz Gustavo, Paulinho e Hernanes) per due posti, e Neymar largo a sinistra, con Fred unica punta.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky