Caricamento in corso...
07 giugno 2014

Chiellini corre in difesa: "Stiamo ritrovando l'equilibrio"

print-icon

Il difensore dell'Italia parla dei troppi gol subiti dalla squadra nelle ultime uscite: "E' una questione di distanza tra i reparti, ci stiamo lavorando". Sulla condizione generale: "Stiamo molto meglio". De Rossi punto da un'ape

"Stiamo molto meglio di quanto non sembri dalle ultime due partite". Anche Giorgio Chiellini si associa all'ottimismo di Prandelli, a una settimana dall'esordio Mondiale. "I brasiliani dicono che siamo specialisti in resurrezioni? E' una nostra caratteristica, le competizioni ci caricano e ci fanno dare il meglio. Speriamo sia così anche questa volta", ha aggiunto il difensore azzurro. "Abbiamo smarrito il filo della difesa, quello trovato all'Europeo. Lo stiamo di nuovo cercando". Chiellini parla dei troppi gol presi nelle ultime uscite della nazionale. "Due anni fa avevamo più equilibrio, e non è questione di uno, due o tre attaccanti ma di distanze tra le linee - ha spiegato il difensore - L'importante, soprattutto al Mondiale, è non prendere gol".

Al servizio della squadra - Per Cesare Prandelli conta il collettivo, l'Italia deve giocare da squadra per poter ambire a grandi traguardi. Giorgio Chiellini sottoscrive e spiega: "Abbiamo due fuoriclasse come Buffon e Pirlo, noi dobbiamo metterci al servizio della squadra, cosa che fanno anche Gigi e Andrea, che sono due campioni incredibili che non hanno bisogno di suggerimenti. Tutti noi dobbiamo pensare di dare il massimo per il bene della squadra e credo sia questo il modo migliore per esaltare le caratteristiche del gruppo. Da soli nel calcio non si va da nessuna parte, Messi non ha vinto con l'Argentina, Ronaldo non ha vinto con il Portogallo... Se il collettivo funziona vengono esaltate anche le qualità del singolo ed è così che si vince".

L'ape e De Rossi - Giorni e giorni a parlare di zanzare e rischio infezioni, e il primo azzurro ad essere 'colpito' in Brasile, Daniele De Rossi, incappa in una comunissima ape. L'episodio è avvenuto durante l'allenamento del mattino: uno scontro di gioco con Ranocchia ha fatto cadere il centrocampista a terra in quel che sembrava un banale contatto. Ma il tempo di 'soccorso' dei medici azzurri è apparso perfino troppo lungo, tanto da suscitare qualche preoccupazione. Poi, il chiarimento: De Rossi si è tolto lo scarpino per un pestone, e al momento di rimetterlo è stato punto da un'ape. Il giocatore ha ripreso regolarmente l'allenamento, i medici gli hanno somministrato un antistaminico e la situazione - precisa la Figc - è sotto controllo.

La possibile formazione contro la Fluminense


Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky