Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE E, FRANCIA: è tutto nei piedi di Benzema

print-icon
squ

LA SCHEDA. Con Ribery tornato a casa per la lombalgia, le ambizioni mondiali dei galletti sono riposte tutte nell'attaccante del Real Madrid. A centrocampo chiavi in mano a Pogba: per lui potrebbe essere l'estate della consacrazione definitiva

I PRECEDENTI AI MONDIALI
Quattordici partecipazioni ai Mondiali e una vittoria, quella in casa del 1998. Nel palmarès della Francia ci sono anche due terzi posti  (Svezia ’58 e Messico ’86) e l’argento a Germania 2006. Ma ci sono state anche cocenti delusioni, come le eliminazioni al primo turno a Corea-Giappone 2002 e quella a Sudafrica 2010.

COME SI È QUALIFICATA E DOVE PUÒ ARRIVARE

La Francia si è qualificata come seconda nel girone dove c’erano Spagna, Finlandia, Georgia e Bielorussia. Il biglietto per il Brasile, non senza sudare, è arrivato dopo lo spareggio contro l’Ucraina. Nella gara d’andata i bleus hanno perso 2-0. Risultato ribaltato nel match di ritorno con un secco 3-0. Al Mondiale è stata inserita nel girone con Svizzera, Ecuador e Honduras. Un gruppo alla portata. Il passaggio del turno dovrebbe essere scontato. Il prosieguo è tutto in divenire. Di certo, i fasti di dieci anni fa sembrano lontani.

LA STELLA: Karim Benzema

Con Frank Ribery messo fuori causa dalla lombalgia, il peso dell’intera spedizione brasiliana ricade sulle spalle dell’attaccante del Real Madrid. Benzema arriva ai Mondiali dopo aver disputato una stagione strepitosa con i Blacos. Sarà lui il leader della squadra. È il giocatore con più carisma: dovrà farlo pesare in campo e nello spogliatoio.

L'ALLENATORE: Didier Deschamps
Da giocatore, con la maglia della Francia ha vinto tutto: Mondiale ed Europeo. Ora, dopo le esperienze sulle panchine di Monaco, Juventus e Marsiglia, proverà a portare il suo peso in un gruppo da sempre difficile da gestire.

CURIOSITÀ MONDIALI

  • La Francia ha un buon feeling con le finali importanti. Tra Mondiali ed Europei i galletti si sono giocati la coppa quattro volte (due per competizione) e in tre occasioni se la sono portata a casa. L’unica eccezione il 2006, a Berlino contro l’Italia.
  • Buono anche il rapporto con la Confederations Cup: due finali, altrettante vittorie.
  • La Francia è la seconda nazionale ad aver conquistato più volte la Confederations cup: due. Meglio ha fatto solo il Brasile con quattro.
  • Il giocatore con più presenze nella storia della nazionale francese è Lilliam Thuram: 142 con 2 reti.
  • Il miglior marcatore dei bleus è Tierry Henry: 51 in 123 presenze.
  • Gli ultimi due allenatori della Francia, Blanc e Deschamps, sono stati entrambi protagonisti del biennio d’oro 1998-2000, quello in cui la Francia ha conquistato Mondiale ed Europeo.
  • Tra i giocatori che parteciperanno alla spedizione brasiliana, quello con più presenze è Karim Benzema: 65.

COME GIOCA

L’assenza forzata di Frank Ribery non dovrebbe cambiare le carte in tavola a Deschamps, che schiererà il 4-2-3-1, con Griezmann a sinistra al posto del fuoriclasse del Bayern Monaco.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky