Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE E, HONDURAS: caccia alla prima vittoria mondiale

print-icon
hon

LA SCHEDA. La squadra allenata dal colombiano Luis Fernando Suarez è alla sua terza partecipazione ma non ha mai portato a casa un successo. In Brasile vorrebbe sfatare il tabù grazie alla coppia d'attacco Costly-Bengton

I PRECEDENTI AI MONDIALI
L’Honduras ha partecipato a solo due edizioni dei Mondiali (1982 e 2010) ma non ha mai vinto una gara. All’attivo solo tre pareggi e, ovviamente, nessun passaggio di turno.

COME SI È QUALIFICATO E DOVE PUÒ ARRIVARE
L’ Honduras è arrivata a Brasile 2014 grazie al terzo posto nel girone comprendente Nord America, Centroamerica e Caraibi. Nel suo percorso di avvicinamento al Mondiale ci sono state vittorie importanti come quelle contro Usa e Messico. Dove può arrivare? Data la presenza di Francia e Svizzera nel girone, è difficile pronosticare il passaggio del turno. L’obiettivo è centrare la prima vittoria in una manifestazione iridata.

LA STELLA: Carlo Costly

Classe 1982. Professione, attaccante. Di gol ne ha fatti già tanti con la maglia della nazionale: 30 in 68 gare. In avanti è la punta con più esperienza: spetterà a lui guidare il compagno di reparto Jerry Bengton.

L'ALLENATORE: Luis Fernando Suarez
In Sudamerica è un mito. È colombiano ed è famoso  soprattutto per aver portato l’Ecuador agli ottavi di finale nei Mondiali di Germania 2006. Ora proverà a fare il miracolo con l’Honduras.

CURIOSITÀ MONDIALI

  • Il giocatore con più presenze con la maglia dell’Honduras è Ivan Hurtado: 167 gare e 5 gol.
  • Il miglior goleador dei centramericani è Agustin Delgado: 31 reti in 71 partite.
  • Il miglior risultato di sempre dell’Honduras in una competizione internazionale è il primo posto nella CONCACAF (campionato Centro-Nord America) nel 1981.
  • Tra i convocati dell’Honduras per Sudafrica 2010 c’erano tre fratelli: Wilson, Johnny e Jerry Palacios. Un fatto mai accaduto prima.
  • L’Honduras è al 33° posto del Ranking Fifa.
  • La Federazione dell’Honduras ha ritirato la maglia numero 11, quella indossata da Christian Benitez, morto lo scorso anno per un infarto.
  • L’ultimo pareggio ai Mondiali dell’Honduras è stato a Sudafrica 2010 contro la Svizzera, squadra che si troverà di fronte anche nel girone E di Brasile 2014.
  • Il portiere Noel Valladares, con i suoi 37 anni (compiuti il 3 maggio) è il 3° giocatore più anziano del Mondiale.
  • L’ex campione del Mondo con l’Argentina nel 1986, Jorge Valdano, sarà il motivatore dell’Honduras in Brasile. A volerlo, mister Suarez.
  • Secondo le agenzia di scommesse, l'Honduras ha solo lo 0,04 per cento di possibilità di conquistare la Coppa del Mondo.

COME GIOCA

Suarez punta tutto sul 4-4-2, con l'esperienza di Wilson Palacio in mezzo e l’attacco affidato a Bengtson e Costly, 49 gol in due con la maglia dell’Honduras.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky