Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE F, IRAN: il miracolo di Queiroz è esserci

print-icon
sch

LA SCHEDA. Il ct portoghese ha dominato il girone della favoritissima Corea del Sud e riportato l'Iran ai Mondiali dopo Germania 2006. La nazionale asiatica non ha mai superato il primo turno

I PRECEDENTI AI MONDIALI
Nelle tre edizioni giocate, l'Iran è sempre stato eliminato al primo turno: in nove incontri ha vinto una sola partita (a Francia '98, contro gli Stati Uniti). Nel palmares ci sono tre Coppe d'Asia, vinte tra il '68 e il '76.

COME SI È QUALIFICATO E DOVE PUÒ ARRIVARE
Dominando il girone davanti alla favorita Corea del Sud, con 16 punti. Trascinatore il capitano Nekounam. Argentina, Bosnia e Nigeria sembrano troppo superiori, difficile pensare che possa passare il girone.

LA STELLA: Javad Nekounam

Capitano e uomo d'esperienza della squadra: 33 anni, buona esperienza internazionale (ha giocato 6 stagioni in Spagna nell'Osasuna), elemento chiave del centrocampo iraniano nonché goleador della squadra.

L'ALLENATORE: Carlos Queiroz
Portoghese, già allenatore del Real Madrid e della nazionale lusitana. Sulla panchina dell'Iran dal 2011, ha compiuto un piccolo miracolo sportivo portando la nazionale ai Mondiali.

CURIOSITÀ MONDIALI
  • L'Iran ha esordito come nazionale nel 1941 pareggiando 0-0 contro l'Afghanistan.
  • La vittoria più larga è un 19-0 contro la nazionale di Guam.
  • Capocannoniere storico dell'Iran è Ali Daei, che ha militato anche nel Bayern Monaco, e per la nazionale ha realizzato 109 reti in 149 partite.
  • Ali Daei è anche il recordman per quanto riguarda le presenze in nazionale.
  • Ha esordito ai Mondiali nel 1978 e in tre edizioni ha ottenuto una sola vittoria, 2-1 contro gli Stati Uniti nel '98.

COME GIOCA
L'Iran si schiera con un 4-2-3-1 che ha nel centrocampo il suo punto forte. Interessante Dejagah, pronto a creare scompiglio sulla fascia destra.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky