Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE F, NIGERIA: dalla Coppa d'Africa al Mondiale

print-icon
sch

LA SCHEDA. Le Super Aquile hanno conquistato la competizione continentale nel 2013 e ora provano ad andare il più avanti possibile in Brasile. Keshi sceglie solo giocatori in forma, anche a scapito dei grandi nomi

I PRECEDENTI AI MONDIALI
È alla quinta presenza. Nelle quattro precedenti il miglior risultato sono gli ottavi raggiunti a Usa '94 (sconfitta dall'Italia) e a Francia '98. Tre vittorie in Coppa d'Africa, compresa l'ultima edizione.

COME SI È QUALIFICATA E DOVE PUÒ ARRIVARE
Vincitrice dello spareggio contro l'Etiopia, uscita a sorpresa dal girone del Sudafrica. 4-1 tra andata e ritorno, qualificazione mai in discussione. Dando per scontata la vittoria del girone dell'Argentina, si giocherà il passaggio del turno con la Bosnia.

LA STELLA: John Obi Mikel

Obi Mikel è il vero "top player": il centrocampista del Chelsea vanta oltre 50 presenze con le Super Aquile, con le quali ha vinto la Coppa d'Africa 2013. Con i londinesi ha invece conquistato scudetto, Champions ed Europa League.

L'ALLENATORE: Stephan Keshi
Stephan Keshi ha guidato la nazionale del Togo lungo le qualificazioni al Mondiale di Germania 2006, riuscendo ad approdare alla fase finale. Dopo un'esperienza sulla panchina del Mali, dal 2011 allena la Nigeria.

CURIOSITÀ MONDIALI
  • La prima partita internazionale delle Super Aquile risale al 1949: 2-0 alla Sierra Leone.
  • La vittoria più larga è un 10-1 contro il Benin.
  • Il capocannoniere della nazionale è Yekini, con 37 reti, mentre il recordman di presenze è Yobo con 87.
  • Il miglior risultato ai Mondiali sono gli ottavi raggiunti sia nel '94 che nel '98.

COME GIOCA

Keshi ha variato molto durante le qualificazioni, sia per quanto riguarda gli uomini che per quanto riguarda il modulo. Quello di partenza dovrebbe essere il 4-2-3-1 che ha portato alla conquista della Coppa d'Africa.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky