Caricamento in corso...
11 giugno 2014

GIRONE G, GHANA: alla ricerca della semifinale perduta

print-icon
gha

LA SCHEDA . Nel 2010 le 'black stars' sfiorarono la semifinale, perdendo ai rigori con l'Uruguay dopo una partita folle. Ora si ripresentano, con tanti big e una certa fragilità difensiva, in un girone forse troppo tosto per sognare in grande

I PRECEDENTI AI MONDIALI
Sudafrica 2010 è un ricordo indelebile, con la semifinale sfiorata e svanita ai rigori contro l'Uruguay, dopo la parata di mano di Suarez e il rigore fallito da Asamoah Gyan. Nel 2006 il debutto mondiale, con la sfida all'Italia nel girone e la sconfitta agli ottavi col Brasile. Nel palmares quattro Coppe d'Africa.

COME SI È QUALIFICATO E DOVE PUÒ ARRIVARE
Trascinato dai gol di Asamoah Gyan il Ghana ha vinto il Gruppo D (15 punti), poi si è sbarazzato dell'Egitto nello spareggio (7-3 complessivo). L'obiettivo dichiarato è raggiungere i quarti di finale come nel 2010, ma quest'anno l'impresa pare molto più ardua, perché il girone con Germania e Portogallo è davvero tosto.

LA STELLA: Kevin Prince Boateng

Lo scorso Mondiale giocò da mezz'ala, con ottimi risultati. Al Milan è pian piano scivolato dietro alle punte. Ora, allo Schalke, gioca spesso da attaccante. Se riuscirà ad essere al top fisico e mentale, potrà trascinare i compagni. Ma l'impresa è tutt'altro che semplice.

L'ALLENATORE: Kwesi Appiah
Il soprannome è già un programma: "the silent killer". Spietato e capace di spronare i suoi uomini, avrà i maggiori grattacapi nell'organizzare l'assetto difensivo. Classe 1960 è il primo allenatore africano della storia a guidare una squadra ad un Mondiale.

CURIOSITÀ MONDIALI
  1. A un passo dalla semifinale: nel 2010 il Ghana stava per realizzare il gol vittoria nei quarti contro l'Uruguay. Luis Suarez parò di mano sulla linea: espulsione, rigore ed errore dal dischetto di Asamoah Gyan. Poi, ai rigori, il trionfo dell'Uruguay con il cucchiaio del 'loco' Abreu.
  2. Dovesse segnare anche in questi Mondiali, Asamoah Gyan diventerebbe il quarto africano ad aver segnato in tre differenti edizioni della Coppa del Mondo, dopo Omam-Biyik, Roger Milla e Samuel Eto'o.
  3. Nel 2006 Sulley Muntari riuscì nell'impresa di farsi ammonire in tutte e tre le partite del girone, saltando gli ottavi (persi con il Brasile).
  4. Sempre nel 2006 il Ghana debuttò al Mondiale sfidando l'Italia: vittoria azzurra per 2-0 firmata Pirlo e Iaquinta.
COME GIOCA
Da centrocampo in su il Ghana è una squadra con un mix quasi perfetto di potenza, tecnica, esperienza e velocità. Le lacune, grosse, sono in difesa. Lo schema è il 4-2-3-1, con Boateng a ridosso di Asamoah Gyan.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky