Caricamento in corso...
12 giugno 2014

Russia fatta in casa, Premier League record: numeri mondiali

print-icon
rus

Fabio Capello ha convocato 23 giocatori tutti provenienti dal campionato russo (Getty Images)

L'INFOGRAFICA . En plein di Capello che ha chiamato solo giocatori del campionato russo: l'Inghilterra si ferma a 22 su 23, l'Italia a 20. Dei 736 giocatori al Mondiale, ben 107 arrivano dalla Premier League: Serie A seconda con 80 rappresentanti

di Luciano Cremona

Non si tratta di stabilire quale sia il campionato più allenante o quello più impegnativo. Ma i 736 nomi dei giocatori convocati al Mondiale ci permettono di tirare qualche somma (come abbiamo fatto quattro anni fa, con risultati assolutamente simili) sull'incidenza che i vari campionati hanno sulle nazionali.

Il primo dato importante è che la Premier League è, come sempre, il bacino da cui le nazionali pescano con maggior vigore: 107 su 736 militano nella Serie A inglese, altri 13 nella Championship e 1 addirittura nella Football One League (la serie C, in pratica). Quindi più del 16% del totale dei convocati mondiali provengono da oltre Manica. L'Inghilterra, stavolta, non riesce però a costruire una rosa di soli giocatori di Premier League, a causa della chiamata di Forster, che milita nel Celtic, in Scozia. L'impresa è riuscita a Fabio Capello, che per la sua Russia ha scelto solo giocatori che militano nella Russian Football League.

Ma l'analisi dei convocati ci fornisce anche i dati in merito ai club: i più rappresentati sono Manchester United e Bayern Monaco, con 14 rappresentanti a testa. Segue il Barcellona con 13, mentre a 12 assieme a Chelsea e Real troviamo anche Juve e Napoli. Nell'infografica qui sotto potrete dare uno sguardo a tutti questi numeri e farvi un'idea delle scelte fatte dai ct presenti in Brasile.

GUARDA L'INFOGRAFICA SUL TUO SMARTPHONE

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky