Caricamento in corso...
13 giugno 2014

Peralta eroe del Messico. Camerun battuto 1-0 a Natal

print-icon

Nel secondo match del Gruppo A, dopo il successo del Brasile , la squadra di Herrera supera il maltempo all'Arena das Dunas e gli errori arbitrali che negano due gol regolari a Dos Santos. Non basta l'orgoglio ai Leoni indomabili, piegati nella ripresa

MESSICO-CAMERUN 1-0
61' Peralta

Guarda la cronaca del match


GUARDA LE PAGELLE

Nonostante la fitta pioggia e gli svarioni arbitrali, il Messico esce vittorioso da Natal. Nel secondo match del Gruppo A, dopo il successo del Brasile sulla Croazia, la squadra di Miguel Herrera archivia 1-0 la pratica Camerun con un gol di Oribe Peralta, eroe delle Olimpiadi londinesi. Sulla scia della débâcle di Nishimura, il discusso arbitro del match inaugurale, anche la seconda sfida Mondiale accende i riflettori sugli errori di Roldan e dell’assistente Clavijo: due gol ingiustamente annullati a Giovani Dos Santos, nel primo tempo, vengono spazzati via dal guizzo di Peralta che gratifica la supremazia del Tricolor. Un successo di importanza vitale considerata la bagarre qualificazione alle spalle della corazzata Seleçao. Il pessimo meteo dell’Arena das Dunas, tra vento e abbondanti precipitazioni, rende la cornice del ko dei Leoni indomabili sopraffatti dai ritmi imposti dal Messico.

Errori Mondiali - Partenza convincente del Tricolor, alla 15.esima partecipazione al Mondiale, decisamente più aggressivo rispetto alla selezione africana. Nonostante il ct Finke abbia domato la rivolta premi alla vigilia della partenza, l’allenatore tedesco nulla può contro la supremazia messicana in gol con Dos Santos, ingiustamente annullato per offside dall’assistente Clavijo. Stesso destino ma senza macchia ai danni di Choupo Moting, pescato in fuorigioco prima del palo scheggiato da Eto’o. La lieve parentesi camerunense è soffocata nuovamente dal Messico, prima con Marquez e poi con Dos Santos nuovamente penalizzato dalla terna arbitrale che non convalida la sua rete. Al 45’ solo gli errori di Roldan e Clavijo mantengono i Leoni indomabili aggrappati allo 0-0.

Squillo di Peralta - L’intervallo non stravolge la leadership del Messico: l’accorgimento di Finke, che si sbarazza dell’inadeguato Djeugoue, non frenano l’agonismo messicano. Peralta s’arrende dinanzi a Itandje, il Camerun resta in piedi solo grazie alla fisicità del proprio collettivo. Il gol partita è dietro l’angolo e porta la firma di Peralta, lesto ad insaccare la respinta di Itandje ed esaltare il tifo messicano. L’attaccante del Santos Laguna, 30 anni e preferito ad Hernandez, conferma il trend recente in Nazionale con 9 reti nelle ultime 7 gare ufficiali. Il possesso palla resta prerogativa messicana, fattore che impedisce costruzioni offensive ad un Camerun spinto solo dall’orgoglio. Qualche brivido nel finale non scalfisce la vittoria del Messico, atteso a Fortaleza dal Brasile il prossimo 17 giugno. Per il Camerun l'ostacolo Croazia rappresenta già un delicato crocevia.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky