Caricamento in corso...
15 giugno 2014

Super Benzema lancia la Francia, Honduras annientato

print-icon

La squadra di Deschamps torna a vincere (3-0) in una fase finale dei Mondiali dopo otto anni. Centroamericani in 10 per 45'. Mattatore dell'incontro l'attaccante del Real che segna una doppietta e procura un autogol

FRANCIA-HONDURAS 3-0
44' rig. e 73' Benzema, 47' aut. Valladares

Guarda la cronaca del match


GUARDA LE PAGELLE

L'insidia era dietro l'angolo, perché l'inizio di questo Mondiale ha mostrato che nessuna delle big può sentirsi al sicuro. Vada per la Spagna battuta dall'Olanda, ma la Costa Rica che batte l'Uruguay, la sofferenza del Brasile contro la Croazia imponevano cautela. La Francia, tuttavia, ha saputo approcciarsi alla partita con lo spirito giusto, colpita alla vigilia dei Mondiali dall'infortunio del suo uomo più rappresentativo, Franck Ribery che per ora Valbuena e Griezmann non hanno fatto rimpiangere.

Benzema nuovo leader - Che sarebbe toccato a Karim Benzema caricarsi la squadra sulle spalle lo aveva capito subito Deschamps e l'attaccante del Real Madrid ha saputo ripagare la fiducia dimostrando di affrontare con la classe del campione oneri e responsabilità. Aveva farsi da perdonare qualcosa rispetto a Sudafrica 2010 e Benzema, che non aveva mai segnato nella fase finale di un Mondiale, di gol ne ha fatti praticamente tre (due e un autogol procurato).

Traverse e rigore - Gara faticosa per tutto il primo tempo per i Galletti con l'Honduras tosto e aggressivo, pericoloso con le ripartenze ma ingenuo nella fase finale quando Palacios, già ammonito, ha steso in area Pogba rimedando un rigore e l'espulsione. Da lì la gara è stata tutta in discesa, anche perché con le due traverse colte da Matuidi e da Griezmann la sorte non sembrava potesse stare dalla parte dei Bleus.

Gol non gol - Nella ripresa sempre Benzema ha "raddoppiato" con un piatto sinistro che ha, per la prima volta, reso efficiente la nuova tecnologia per scovare il gol fantasma. Palla che sembrava non fosse entrata in porta ma sensazione prontamente smentita dai sensori che hanno indotto l'arbitro ad accordare il gol ai francesi e l'autogol al portiere honduregno Valladares, ultimo a toccare il pallone prima che oltrepassasse la linea.

Partenza lanciata - Da lì solo un monologo della squadra di Deschamps e il tre a zero segnato che resta, comunque, importante per la differenza reti oltre che per il morale. L'Honduras resta ancora a secco di vittorie in una fase finale dei Mondiali, la Francia torna a vincere dopo il successo sul Togo nel 2006.

Streaming

Eur

GUARDA LE PARTITE

Segui la diretta streaming

Tutti i siti Sky